rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

Dormitorio, soluzione temporanea: migranti ospitati dentro tendostrutture

L'immobile sito in via Provinciale San Vito sarà riqualificato come "Casa delle culture". Intanto il Comune si è affidato a un ditta romana, il tempo di permanenza previsto è di 18 mesi

BRINDISI - Il futuro dell'attuale dormitorio di Brindisi, situato in via Provinciale San Vito, era già stato tracciato: verrà riqualificato come "Casa delle culture". E la domanda conseguente era: e gli attuali ospiti dove andranno? Una prima - e temporanea - risposta viene fornita da una determina del Comune: per 18 mesi saranno ospitati in tendostrutture. E poi? Per il momento, non c'è una soluzione prestabilita. Quella attuale è "una soluzione abitativa transitoria nelle more dell'inserimento abitativo". Si procede per affidamento diretto. Al Comune di Brindisi sono pervenute tre offerte. Quella ritenuta più vantaggiosa è stata presentata da Lanco srl, ditta con sede legale a Roma. Le spese saranno pari a 33.733 euro, iva inclusa. Si parla di tre tende Sigma - le tendostrutture - dal valore di 5mila euro ciascuna. Ci saranno anche tre climatizzatori portatili.

Nella determinazione del Comune di Brindisi, risalente al 26 luglio 2023, viene richiamata "la determina numero 1445 del 11/10/2022 con cui si affida il progetto esecutivo relativo ai lavori di ristrutturazione per la realizzazione della 'Casa delle Culture: centro polifunzionale di integrazione e inclusione sociale dei migranti', nell'ambito del programma operativo legalità Fesr-Fse 2014-2020 alla ditta Termica Progetti Srl". E ancora: "La delibera di Giunta numero 232 del 20/07/2023 con cui si demanda al dirigente del settore Servizi alla persona affinché provveda a quanto di competenza per dare esecuzione al presente atto, attraverso l'acquisto di attrezzature adeguate a garantire un ricovero ai beneficiari, ovvero l'acquisto di tendostrutture opportunamente climatizzate e il noleggio di moduli dotati di servizi igienici: wc, docce e lavandini per 18 mesi, per un importo complessivo nel limite pari a € 140.000". 

Stando alla deliberazione, sono giunte tre offerte. La prima è stata presentata da una azienda con sede a Civitavecchia (Roma), che "proponeva il noleggio delle tendostrutture ad un costo di € 5.000 iva esclusa al mese, a cui aggiungere trasporto e montaggio a € 9.500 iva esclusa". La seconda, di un'azienda di Senago (Milano), "proponeva tendostrutture con capienza per circa 16 persone al costo di € 7.500 ciascuna (esclusi accessori e trasporto)". Infine, c'è la Lanco. Nel dettaglio, si parla di tre tendostrutture da 5 mila euro (prezzo netto) ciascuna, di 48 metri quadri. Poi tre set per l'impianto elettrico (importo totale compreso di iva: 4 mila euro e spicci), tre teli coibenti interni per un maggiore isolamento termico (spesa totale compresa di iva: 5.490 euro) e tre condizionatori, per 2.745 euro. A parte, il trasporto, stimato in 3.172 euro. Insomma, la "conversione" dell'attuale dormitorio è in itinere. E c'è già una soluzione per l'alloggio dei suoi ospiti, una soluzione comunque provvisoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dormitorio, soluzione temporanea: migranti ospitati dentro tendostrutture

BrindisiReport è in caricamento