rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

E' sempre polemica sulle partecipate, Pennetta scrive al Comune: "Non c'è controllo"

BRINDISI – E' ancora polemica sulle partecipate, e a pochi giorni dal Consiglio comunale (fissato per il 29 dicembre) in cui si discuterà del futuro coinvolgimento dell'Amministrazione nelle società, è il presidente del Consiglio comunale Giampiero Pennetta a mostrarsi polemico circa la gestione amministrativa. A cominciare dalla recente polemica su un affidamento alla Multiservizi. Per questo motivo, nei giorni scorsi ha scritto una lettera indirizzata ai capigruppo, al segretario generale, all'organo di revisione contabile, al dirigente Servizi finanziari, e per conoscenza anche al sindaco e al prefetto.

BRINDISI - E' ancora polemica sulle partecipate, e a pochi giorni dal Consiglio comunale (fissato per il 29 dicembre) in cui si discuterà del futuro coinvolgimento dell'Amministrazione nelle società, è il presidente del Consiglio comunale Giampiero Pennetta a mostrarsi polemico circa la gestione amministrativa. A cominciare dalla recente polemica su un affidamento alla Multiservizi. Per questo motivo, nei giorni scorsi ha scritto una lettera indirizzata ai capigruppo, al segretario generale, all'organo di revisione contabile, al dirigente Servizi finanziari, e per conoscenza anche al sindaco e al prefetto.

Prendendo spunto da un'interrogazione firmata dall'opposizione, e più precisamente. dal vicepresidente del Consiglio comunale Antonio Monetti e dal consigliere comunale del Pd Enzo Albano, Pennetta ricorda: "A seguito della recente approvazione della delibera assembleare di variazione al bilancio 2010 per 550mila euro, il costo per la manutenzione del verde pubblico cittadino ha raggiunto la considerevole cifra per l'esercizio in corso di circa due milioni e 300mila euro, ed il lavoro per l'intero settore è stato affidato, direttamente a trattativa privata, alla società Brindisi Multiservizi partecipata al 100% dal Comune ed operante in house providing".

Secondo Albano e Monetti, a norma di legge l'affidamento è legittimo "a condizione però che venga rispettata l'estensione di un analogo controllo continuo e concreto delle società pari a quello esercitato dal Comune nei confronti delle proprie strutture, uffici ed apparati burocratici".

Fatta questa premessa, Pennetta sostiene: "Intendo esprimere piena adesione a quanto sostenuto dai due consiglieri, immaginando tra l'altro che ad oggi non risulterebbe alcuna azione amministrativa per adempiere a quel controllo gestionale di cui si discute e, prova ne sia ove ve ne fosse bisogno, che il Consiglio comunale, organo di indirizzo e controllo politico amministrativo specie nelle aziende partecipate in house, giammai ha avuto occasione di confrontarsi ed esprimere un giudizio sui programmi o sui documenti di bilancio della società".

Se le cose stanno così, continua il presidente del Consiglio comunale, "non è sufficiente alcuna giustificazione, neanche al fine di lavarsi l'anima, di aver adempiuto al proprio dovere con la sola segnalazione del problema che può ritenersi risolto solo con l'emanazione di precisi atti amministrativi e che, se oggi investe pesantemente i lavoratori della Brindisi Multiservizi, domani potrà interessare anche quelli di altre aziende partecipate aventi gli stessi requisiti dell'in house providing. Ora, tenendo in debito conto che lo specifico problema dell'affidamento dei lavori alla Multiservizi, senza gara di appalto, ha formato oggetto di osservazioni contenute nella verifica amministrativa-contabile effettuata nei confronti del Comune dal Ministero dell'Economia e Finanze-Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e che le stesse sono state riconsiderate dalla Corte dei Conti, considero giusto rivolgere alla dirigenza amministrativa dell'ente un pressante richiamo a rimuovere urgentemente, ove esistano e come è ipotizzabile, gli ostacoli al fine di consentire ai dipendenti della società in questione la necessaria serenità per la conservazione del posto di lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' sempre polemica sulle partecipate, Pennetta scrive al Comune: "Non c'è controllo"

BrindisiReport è in caricamento