Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Mesagne

Il Pd: "A Mesagne combatteremo la logica delle trasversalità e dei riciclati"

Il Partito Democratico di Mesagne apre di fatto oggi la sua campagna elettorale per le amministrative di maggio, e presenta alla stampa ed alla città il candidato sindaco Ninni Mingolla, già vicepresidente dell'amministrazione provinciale

MESAGNE - Il Partito Democratico di Mesagne apre di fatto oggi la sua campagna elettorale per le amministrative di maggio, e presenta alla stampa ed alla città il candidato sindaco Ninni Mingolla, già vicepresidente dell'amministrazione provinciale, e i contenuti politici delI'iniziativa per confermare il centrosinistra alla guida della città. "In una campagna elettorale avviata da mesi, il cui motivo principale sembra essere la marginalizzazione della politica, il Partito Democratico si candida a rappresentare la centralità che idee, valori e principi rivestono nella costruzione di una proposta di governo della città", spiega il segretario del circolo del Pd di Mesagne, FRancesco Rogoli.

"Se è vero che i problemi sono uguali per tutti le soluzioni non sono mai neutre, e la costruzione di visioni non può prescindere dalle identità. Per questa ragione non abbiamo mai creduto di costruire schieramenti che includessero tutto e il suo contrario - spiega Francesco Rogoli illustrando le strategie delle alleanze che si intendono perseguire - ma ci siamo posti il problema di come dare forma ad un nuovo centrosinistra, avendo preso atto che alcuni dei partiti e movimenti organici a questo  campo hanno ritenuto di mettere assieme un agglomerato di liste civiche che nascondono pezzi di ceto politico trasformistico di diversa estrazione che affondano le loro radici da destra a sinistra".

Una trasversalità che il Pd intende contrastare, riaffermando il primato dei principi e delle idee nella buona amministrazione: "Riteniamo che la città abbia bisogno di un progetto politico alternativo convinti come siamo che nulla di buono possa venire dalla definitiva caduta di steccati ideologici, che rappresentano per noi la tensione civica, etica e morale di cui la politica non può fare a meno", dice infatti il segretario del circolo Pd di Mesagne.

"In seguito ad una lunga discussione sulle risorse da spendere a servizio della città, il Pd ha investito il dottor Ninni Mingolla della responsabilità di rappresentarlo come candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative ed ha chiesto all'avvocato Fernando Orsini, importante punto di riferimento istituzionale, di guidare la lista del Partito Democratico. E attraverso queste e tante altre risorse vecchie e nuove che il Pd vuol rappresentare la traccia di un centrosinistra rinnovato, che forte della sua storia, possa permettere alla città di proiettarsi verso il futuro", conclude Francesco Rogoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd: "A Mesagne combatteremo la logica delle trasversalità e dei riciclati"

BrindisiReport è in caricamento