rotate-mobile
Politica

Elezioni: Toni Matarrelli è il nuovo presidente della Provincia di Brindisi

Il candidato della coalizione di centro-sinistra e sindaco di Mesagne ha superato lo sfidante di centro-destra, il cegliese Angelo Palmisano

BRINDISI - Toni Matarrelli è il nuovo presidente della Provincia di Brindisi, eletto con elezioni di secondo grado, cioè da sindaci e consiglieri comunali del Brindisino. Lo scrutinio è terminato intorno alle 21 di oggi, 6 marzo 2022, subito dopo il voto. Nessuna sorpresa, quindi, come pronosticato, il sindaco mesagnese (centro-sinistra) supera lo sfidante Angelo Palmisano (centro-destra), primo cittadino di Ceglie Messapica. Matarrelli ha raccolto 58.788 preferenze, Palmisano 22.538. Il voto è ponderato. I voti validi sono stati 259, tre le schede bianche, due le nulle. Matarrelli ha raggiunto il 72.3 per cento, Palmisano il 27.7 per cento.

Come i partiti si sono preparati

Riccardo Rossi e Toni Matarrelli elezioni Provincia 2022-2

L'affluenza, a mezzogiorno, ha sfiorato il 60 per cento. Alle 20, a urne chiuse, ha raggiunto infine l'84,08 per cento. Hanno votato 264 elettori, non hanno votato in 50. Il presidente della Provincia dura in carica quattro anni. Toni Matarrelli, nuovo presidente, succede a Riccardo Rossi (nella foto sopra, con Matarrelli), sindaco brindisino, che aveva presentato le sue dimissioni nel dicembre 2021, dopo le elezioni del nuovo Consiglio provinciale. Matarrelli era il "traghettatore", vice presidente facente funzioni.

spoglio schede elezione presidente provincia Brindisi 2022-2

Provincia unita e democratica: è questo il nome della lista che, alle elezioni per il Consiglio provinciale, ha visto il centro-sinistra brindisino unito, dal Partito Democratico alle liste civiche di area. L'esperimento ha funzionato: otto consiglieri su dodici. Lo schema è stato riproposto per l'elezione del presidente della Provincia, con i partiti di area che hanno serrato le file per far eleggere il primo cittadino Toni Matarrelli. Non pervenuti i Cinque Stelle, nonostante gli inviti da parte del centro-sinistra.

Angelo Palmisano elezione presidente Provincia-2

Il centro-destra, dal canto suo, è sembrato subito - numeri alla mano - fuori dai giochi. Ma se alle elezioni per il Consiglio provinciale erano presenti due liste - Brindisi Libera e Fratelli d'Italia - i partiti di quest'area hanno espresso un candidato comune: il sindaco di Ceglie Messapica, Angelo Palmisano (nella foto sopra, durante le operazioni di voto). Come detto, i numeri non erano dalla loro parte, ma è sicuramente una prova di unione in vista delle Amministrative 2023.

A stretto giro di posta, trenta minuti dopo l'esito del voto, sono arrivate le dichiarazioni del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: "I miei più affettuosi auguri a Toni Matarrelli e a tutta la coalizione della Puglia che ha vinto le elezioni provinciali di Brindisi con oltre il 72 per cento dei voti ponderati. Il lavoro di collaborazione istituzionale si concentrerà soprattutto sul rilancio economico del territorio provinciale e sulla crescita della qualità di vita dei cittadini brindisini. Al sindaco di Mesagne ora anche presidente della Provincia e a tutti i consiglieri, eletti qualche settimana fa, rivolgo il mio augurio di buon lavoro".

Gli auguri del gruppo "Con Emiliano" in consiglio regionale

“Il largo consenso raccolto dal sindaco di Mesagne e dalla coalizione “Provincia unita e democratica” - ha dichiarato il capogruppo Giuseppe Tupputi (Con Emiliano) - testimonia che l’impegno per il territorio e le doti di governo - insieme alla capacità di coinvolgere persone ed entusiasmi - alla fine premiamo chi li persegue. A Toni Matarrelli ed a tutti i consiglieri eletti l’augurio di buon lavoro e la conferma di disponibilità da parte del gruppo."

Gli auguri dell'onorevole Giovanni Luca Aresta (M5S)

"Congratulazioni vivissime e auguri di buon lavoro al sindaco della Città di Mesagne Toni Matarrelli eletto presidente della Provincia di Brindisi. Sono certo che porterà anche nella istituzione provinciale quel metodo inclusivo che è indispensabile mettere in campo in questa fase così complicata per la vita delle nostre comunità. Le grandi sfide del corretto utilizzo dei fondi del Pnrr e della transizione ecologica del nostro sistema produttivo chiamano le istituzioni sovracomunali a fare rete e ad accrescere le sinergie con il mondo imprenditoriale, del lavoro, della cultura e del volontariato. Da parte mia piena disponibilità a collaborare sui temi concreti che riguardano la vita dei nostri cittadini e cittadine."

Articolo aggiornato alle 09:48 (dichiarazioni di Giovanni Luca Aresta)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni: Toni Matarrelli è il nuovo presidente della Provincia di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento