Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

L'enciclopedico Amati e le "profezie" sull'immunità in Puglia

Il consigliere regionale è attivissimo e subissa le caselle email dei giornali con previsioni e con gli interventi più disparati

BRINDISI – Quando nel 1963 Aldo Moro varò il suo primo governo, presentò un programma talmente vasto e difficilmente realizzabile, che l'allora presidente del Senato Cesare Merzagora lo battezzò acidamente “brevi cenni sull'universo”. Perché parlava di tutto. Un po' come il consigliere regionale Fabiano Amati che, da indefesso lavoratore qual è, inonda le caselle di posta dei giornali con dichiarazioni che spaziano dalla presunta data di immunità al Covid della Puglia (che cambia di email in email, di giorno in giorno, in base al tasso d'umidità, parrebbe) a ospedali vari ed eventuali, passando anche per qualche polemica col sindaco di Brindisi Riccardo Rossi. Brevi cenni sull'universo, giustappunto.

Fabiano Amati è stimato avvocato fasanese, veleggia verso le 52 primavere. Politico doc, è stato anche assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile dal 2009 al 2013. Dal 2015 ricopre la carica di presidente della I commissione Bilancio, tributi, finanze e programmazione. E' stato il consigliere più votato del Brindisino alle scorse elezioni regionali. Grande conoscitore della politica nostrana, appartiene al gruppo consiliare del Pd. Tra i Democratici corre voce che non scorra buon sangue tra lui e il presidente Emiliano. E si dice che aspirasse, visto il numero di preferenze ottenute, alla carica di assessore, mire rimandate indietro – dicono i bene informati – proprio perché tra lui ed Emiliano non c'è molta simpatia. Ma Amati non si abbatte di certo. Prova ne è la miriade di comunicati stampa che sforna ogni giorno. In un mese – dal 15 maggio – se ne contano per difetto 78. Più di due al giorno! Parlano tutti di bilancio, tributi e programmazione? Non proprio. Coprono buona parte dello scibile umano.

Ogni giorno un cronista si sveglia e si chiede: “Chissà di che cosa parlerà oggi il consigliere Amati”? Il 7 giugno ha stilato un comunicato sull'agricoltura biodinamica, bocciata “perché il metodo è privo di evidenza scientifica”. Bene. Sempre lo stesso giorno compare in un comunicato avente come oggetto “uso sostenibile dei pesticidi, randagismo, benessere psicologico e precarietà dell'assistenza scolastica ai minori”. Ok. Sempre il 7 giugno annuncia che l'ospedale di comunità di Cisternino fa il suo ritorno all'attività ordinaria. Ottimo. Allora un cronista, esausto, pensa “Beh, per oggi avrà finito, no”? Macché. Poco prima delle 19 arriva l'ultimo comunicato targato Amati: “Di questo passo raggiungeremo l’immunità di popolazione l'11 settembre”.

Già, perché è con il Covid e con i numeri che il consigliere Amati dà il suo meglio. Ogni giorno controlla, annuncia, spiega, chiede conto sull'andamento dell'epidemia e delle vaccinazioni. Nell'ultimo periodo si è concentrato sulla data di immunità. E da tale data si può comprendere l'andamento delle somministrazioni di vaccino. L'8 giugno dichiara: “Sarà l'8 settembre”. Ma non era l'11? Vabbè. Poi, il giorno successivo: contrordine, compagni, è il 5 settembre. Il 12 giugno vaticina: immunità il 3 settembre. Ieri, 14 giugno, si è tornati mestamente all'8 settembre. Prima che un lettore si giochi i numeri al lotto sulla ruota di Bari, occorre precisare che Amati non si basa davvero sul tasso d'umidità, ma si basa su calcoli precisi. La domanda è un'altra. Tra un cenno sull'universo e l'altro, il presidente della I commissione Bilancio, tributi, finanze e programmazione della Regione troverà il tempo di occuparsi di bilancio, tributi finanze e programmazione? Dubbio a parte, due qualità vengono certo riconosciute a Fabiano Amati: l'impegno nel proprio lavoro, come testimoniano anche i comunicati stampa inviati a ogni ora del giorno. E la trasparenza: lui, comunque, la faccia ce la mette. Anche sui vaticini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'enciclopedico Amati e le "profezie" sull'immunità in Puglia

BrindisiReport è in caricamento