rotate-mobile
Politica Ostuni

Enerambiente: stipendi accreditati. E la città torna pian piano pulita

OSTUNI - A Palazzo San Francesco, l’annuncio del sindaco, Domenico Tanzarella, proprio mentre gli operai erano impegnati da alcuni ore a sgombrare le strade dai rifiuti: “Enerambiente ha provveduto ad accreditare gli stipendi. L’opera di mediazione del Comune ha reso possibile, nel giro di 48 ore, di accertare la correttezza dei comportamenti e delle pratiche burocratiche per la retribuzione, consentendo il regolare ripristino del servizio di raccolta dei rifiuti da parte degli operatori ecologici. Mi auguro che in futuro non vengano più a crearsi motivi di frizione tra azienda e personale tali da arrecare ulteriori e analoghi disagi alla collettività”.

OSTUNI - A Palazzo San Francesco, l'annuncio del sindaco, Domenico Tanzarella, proprio mentre gli operai erano impegnati da alcuni ore a sgombrare le strade dai rifiuti: "Enerambiente ha provveduto ad accreditare gli stipendi. L'opera di mediazione del Comune ha reso possibile, nel giro di 48 ore, di accertare la correttezza dei comportamenti e delle pratiche burocratiche per la retribuzione, consentendo il regolare ripristino del servizio di raccolta dei rifiuti da parte degli operatori ecologici. Mi auguro che in futuro non vengano più a crearsi motivi di frizione tra azienda e personale tali da arrecare ulteriori e analoghi disagi alla collettività".

Scongiurata l'emergenza ambientale, dunque, alle porte delle festività natalizie. C'è voluta un'intera giornata di lavoro, per raccogliere tutti i rifiuti accatastati a ridosso dei cassonetti stracolmi. Una decina i mezzi impiegati, dalle prime luci dell'alba e sino al tardo pomeriggio.

"Ci dispiace per il disagio arrecato alla cittadinanza. Ma non avevamo scelta, dinanzi a un diritto che ritenevamo calpestato", spiegano i lavoratori che per un paio di giorni hanno protestato, rivendicando, con il sostegno dei sindacati (a partire da Cgil, Cisl, Uil, Fiadel) il rispetto delle più elementari regole contrattuali: la retribuzione degli stipendi e della tredicesima. E non è soltanto questione di soldi, sottolineano gli stessi operatori: "Noi ci auguriamo che da parte dell'azienda ci siano investimenti adeguati, anche per rinnovare un parco mezzi che oggi è insufficiente".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enerambiente: stipendi accreditati. E la città torna pian piano pulita

BrindisiReport è in caricamento