rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica Fasano

Fasano: addio “grattini” ma occhio alle strisce blu, arriva il parcometro

FASANO - Strisce blu, sterzata in arrivo nel 2011. Dal 10 gennaio prossimo verranno infatti istituiti i parcheggi a pagamento lungo le vie principali di Fasano. E’ quanto ha stabilito, con apposita deliberazione, la giunta guidata dal sindaco Lello Di Bari, facendo seguito all’aggiudicazione del servizio per la gestione dei parcometri e di tutti gli impianti semaforici di Fasano centro e delle frazioni di villeggiatura da parte dell’associazione temporanea d’imprese composta dalla ditta “Vigeura” (mandataria) e “Save” (mandante).

FASANO - Strisce blu, sterzata in arrivo nel 2011. Dal 10 gennaio prossimo verranno infatti istituiti i parcheggi a pagamento lungo le vie principali di Fasano. E' quanto ha stabilito, con apposita deliberazione, la giunta guidata dal sindaco Lello Di Bari, facendo seguito all'aggiudicazione del servizio per la gestione dei parcometri e di tutti gli impianti semaforici di Fasano centro e delle frazioni di villeggiatura da parte dell'associazione temporanea d'imprese composta dalla ditta "Vigeura" (mandataria) e "Save" (mandante).

In particolare, se per gl'impianti semaforici la responsabilità dell'attività è della "Save" di Montalbano (che ha già provveduto a rimettere in funzione tutti i semafori presenti sul territorio), per i parcometri e, quindi, per l'accertamento delle violazioni in materia di sosta, la responsabilità dell'attività è della "Vigeura" di Parabita. Addio "grattini", dunque, che per alcune stagioni e comunque a fasi alterne hanno regolamentato la sosta con ticket. E via libera al parcometro.

«Proprio in questi giorni la ditta sta lavorando all'installazione delle apposite macchinette nelle aree già individuate - spiega il sindaco Lello Di Bari - per quanto l'avvio del servizio concreto di sosta a pagamento per i cittadini e di conseguente attività accertativa delle eventuali violazioni (cioè l'accertamento di coloro che non pagheranno il ticket per la sosta) avrà inizio dal prossimo 10 gennaio. Toccherà ai 7 ausiliari del traffico individuati espletare l'attività di controllo delle eventuali violazioni - chiarisce il sindaco - e, peraltro, gli ausiliari hanno frequentato un corso di professionalizzazione direttamente nel comando della nostra Polizia locale e, dunque, sono preparati per cominciare il proprio lavoro".

"Sono sicuro che con i parcometri - conclude Di Bari - l'intero traffico veicolare nella città vedrà una regolarizzazione concreta producendo una fluidità che, invece, adesso, viene mortificata da ingorghi di chi è alla ricerca di un posto per parcheggiare il proprio mezzo».

Il parcheggio sarà a pagamento nelle seguenti vie: corso Vittorio Emanuele (da piazza Ciaia a via Mignozzi) su entrambi i lati; corso Garibaldi (da piazza Ciaia a via Roma) su entrambi i lati; piazza Ciaia (da corso Garibaldi a corso Vittorio Emanuele e da via Carlo Alberto a via San Nicola) sul lato destro; via Nazionale dei Trulli (da via Roma a viale Unità d'Italia) sul lato destro; piazza Aldo Moro; via Piave (da piazza Moro a via Cenci) sul lato sinistro; via Mignozzi (da corso Vittorio Emanuele a via Roma) sul lato sinistro e parte finale del lato destro; corso Perrini (da via Cenci a via San Francesco) su entrambi i lati; via San Francesco su entrambi i lati; via Carlo Alberto sul lato destro; via Einaudi (da via Nazionale dei Trulli a via F.lli Rosselli) sul lato sinistro; piazza Kennedy; via F.lli Rosselli (da via Einaudi a via Lisi) su entrambi i lati.

Agevolazioni tariffarie sono previste per i residenti nelle zone interessate dai parcometri; in particolare è stato stabilito l'abbonamento mensile del costo di 10 euro per un solo veicolo da destinare a un solo componente di nucleo familiare sprovvisto di garage e, comunque, limitatamente all'area di residenza da indicarsi sull'abbonamento. La tariffa oraria sarà di 60 centesimi con un pagamento minimo di 35 centesimi che darà diritto a sostare trenta minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fasano: addio “grattini” ma occhio alle strisce blu, arriva il parcometro

BrindisiReport è in caricamento