menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Cannalire

Francesco Cannalire

Forse venerdì la nuova giunta

BRINDISI - È durato meno di mezz'ora il secondo incontro tra le forze di maggioranza, riunitesi per mettere la parola fine alla crisi-lampo. Domani pomeriggio il sindaco Mimmo Consales consulterà i singoli partiti che lo sostengono e chiederà ad ognuno di essi i nomi dei nuovi assessori, poi procederà all'azzeramento dell'attuale esecutivo e probabilmente già venerdì presenterà la nuova giunta. La sostituzione certa resta quella del vicesindaco Paola Baldassarre, ma potrebbero uscire di scena anche Francesco Cannalire (Api) e Antonio Nacci (Pri).

BRINDISI - È durato meno di mezz'ora il secondo incontro tra le forze di maggioranza, riunitesi per mettere la parola fine alla crisi-lampo. Domani pomeriggio il sindaco Mimmo Consales consulterà i singoli partiti che lo sostengono e chiederà ad ognuno di essi i nomi dei nuovi assessori, poi procederà all'azzeramento dell'attuale esecutivo e probabilmente già venerdì presenterà la nuova giunta. La sostituzione certa resta quella del vicesindaco Paola Baldassarre, ma potrebbero uscire di scena anche Francesco Cannalire (Api) e Antonio Nacci (Pri).

Durante l'incontro di questo pomeriggio si è convenuto di chiedere al primo cittadino una maggiore collegialità nelle scelte amministrative, con incontri preparatori delle riunioni di giunta.

Quanto ai nomi, il PD ha già fatto sapere che riconfermerà Lino Luperti e Marika Rollo; il sindaco terrà accanto a se Antonio Giunta e Carmela Lomartire (il primo espressione della lista del primo cittadino, la seconda assessore "tecnico"); Impegno sociale conferma l'appena entrato in giunta Giampaolo D'Onofrio; per Noi Centro è scontata la conferma di Enzo Ecclesie, che dovrebbe subentrare alla Baldassarre come vicesindaco. L'Udc scioglierà la riserva sul secondo assessore in mattinata: di certo c'è la disponibilità manifestata dal consigliere Massimo Pagliara.

Francesco Cannalire (Api) frenato dall'avviso di garanzia ricevuto nei mesi scorsi, è tentato di rinunciare per motivi personali all'incarico: «Mi prendo la notte per decidere». Resta in bilico anche il repubblicano Antonio Nacci, che però, essendo segretario provinciale del Pri, potrebbe imporre la sua permanenza.

Se invece dovesse cambiare solo il nome della Baldassarre, sarà difficile spiegare ai cittadini i motivi di una crisi che ha rischiato di far saltare l'amministrazione a soli sette mesi dalla sua elezione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento