rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Politica Francavilla Fontana

Accordo maggioranza Denuzzo-Pd: avanti con il programma. Ma c'è chi dice "no"

Si registrano i malumori di Libera, parte integrante della "Città Futura". Intanto il Partito Democratico prepara la visita di Antonio Decaro in città, in vista dell'ufficialità del patto

FRANCAVILLA FONTANA - Le Amminisrative 2023 si avvicinano, gli schieramenti serrano le file e si delineano le geometrie. Nel centro-sinistra francavillese l'accordo tra la maggioranza Denuzzo e il Partito Democratico è praticamente cosa fatta, ma si sono registrati dei mal di pancia all'interno della "Città Futura", il progetto che ha supportato sino ad ora l'attuale primo cittadino Antonello Denuzzo. La vice-sindaca Maria Passaro, nei giorni scorsi, ha espresso pubblicamente tutte le proprie perplessità nei confronti dell'accordo col Pd. Ieri sera, 27 febbraio 2023, si è tenuto un vertice di maggioranza sull'argomento, vertice che si è protratto fino allla mezzanotte, dicono i beninformati. Se da un lato c'è una propulsione ancora più forte di quasi tutta la maggioranza verso l'accordo con i Democratici, dall'altro Libera Francavilla rimane sulle proprie posizioni.

Tommaso Di Castri

Il coordinatore di Libera Francavilla, Tommaso Di Castri, interpellato da BrindisiReport all'indomani dell'incontro, non si sbottona. Parla sì di una "discussione" all'interno del perimetro di maggioranza, ma spiega di aspettare una "presa di posizione ufficiale" da parte del primo cittadino e degli altri membri di maggioranza. Dichiara Di Castri: "Non è stato definito nulla dal punto di vista programmatico. Libera Francavilla rimane fedele al progetto di 'Città Futura'". E in tale progetto il Pd non è contemplato, anzi. Alle ultime elezioni si assistette proprio alla sfida tra l'attuale maggioranza Denuzzo e il Partito Democratico, rappresentato allora dal sindaco uscente, Maurizio Bruno. Infatti, si leggeva in un comunicato di Libera Francavilla di qualche giorno fa: "Abbandonare quanto costruito con impegno e passione per un'alleanza con una forza politica come il Pd da sempre in contrasto con il lavoro dell'attuale amministrazione sarebbe non una scelta di continuità ma di interruzione di un percorso politico consolidato in cui i cittadini si sono riconosciuti nel 2018 e potranno ancora riconoscersi, perciò chiediamo al sindaco di esprimersi al riguardo e dire chiaramente, una volta per tutte, se la costruzione di Città Futura potrà continuare con tutti i suoi attuali componenti o dovremo prendere atto della volontà di interrompere questa esperienza di impegno civile nella politica della nostra città".

consiglio comunale ragazzi francavilla fontana2-2

Mentre il cronista parla al telefono con Tommaso Di Castri, viene vergato un comunicato stampa siglato da Idea per Francavilla, Articolo 9 e Movimento 5 Stelle. Dalla riunione del 27 febbraio è emersa la volontà, comune ai firmatari, di "accettare la sfida delle imminenti elezioni amministrative e di aprire il tavolo a tutte le forze progressiste, a cominciare dal Pd, che intendono sostenere Antonello Denuzzo come sindaco di Francavilla Fontana". C'è anche un passaggio dedicato proprio alla vice-sindaca, Maria Passaro: "Non sfuggirà, infatti, che sia in Provincia quanto in Regione le forze politiche sono da tempo allineate, al punto che alle ultime regionali erano presenti due candidati, Bruno da una parte e Passaro dall'altra, a sostegno del presidente Michele Emiliano". Il collante - si legge nel comunicato - sarà il programma. Il garante, lo stesso sindaco, Antonello Denuzzo. Infine, l'annuncio: "Nei prossimi giorni saranno convocati i primi incontri programmatici per disegnare il futuro della città. Tutte le forze politiche di area progressista potranno portare il proprio contributo e confrontarsi sui contenuti, tutte con pari dignità intorno allo stesso tavolo. In politica più delle persone contano le idee che vanno discusse e analizzate. Chi deciderà di disertare e di frammentare le forze politiche riformiste e progressiste dimostrerà il proprio essere fuori dal tempo e dalla storia. In politica il coraggio si misura dalla capacità di confrontarsi con progetti che sappiano rinnovarsi senza la paura di contaminazioni".

Carmelo Sportillo

E nel comunicato vengono riservate parole al miele nei confronti della precedente esperienza amministrativa di Maurizio Bruno: "Questo è stato possibile anche grazie alla continuità amministrativa che ha visto il sindaco Denuzzo e la Giunta capitalizzare l'eredità lasciata dal precedente governo Bruno, a cominciare dalla Rigenerazione Urbana del quartiere San Lorenzo". Intanto, anche nel Partito Democratico cittadino fervono i preparativi in vista dell'accordo. Manca solo l'ufficialità. Potrebbe arrivare la settimana prossima. Carmelo Sportillo, il segretario cittadino, è al lavoro. Ormai è quasi certo: la settimana prossima Antonio Decaro sarà a Francavilla Fontana. Nell'occasione, salvo colpi di scena, sarà sugellato ufficialmente l'accordo. Spiega infatti Sportillo: "Manca ancora l'ufficialità, ma per noi è un 'sì', a condizione che ci si sieda subito attorno a un tavolo programmatico per stilare una lista di priorità". Non si tira indietro, Sportillo, neanche quando gli si chiede del candidato sindaco: Denuzzo, su di lui non ci sono veti, dopotutto è lo stesso garante di tale accordo, accordo voluto a livello regioanale proprio dal presidente Michele Emiliano e dallo stesso Antonio Decaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo maggioranza Denuzzo-Pd: avanti con il programma. Ma c'è chi dice "no"

BrindisiReport è in caricamento