rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Francavilla Fontana

Appalto mensa da 7 milioni, l'Anac: operato dell'Amministrazione non conforme

Bacchettata dell'Autorità anti-corruzione per riferimenti normativi errati. Il consigliere di opposizione Andrisano: "E' doveroso attendere il punto di vista dell'Amministrazione comunale"

FRANCAVILLA FONTANA - L'Autorità nazionale anticorruzione - Anac - "bacchetta" l'Amministrazione comunale di Francavilla Fontana a causa di un appalto per la mensa scolastica da sette milioni di euro. I motivi sono da ricercare nei riferimenti normativi. Il consigliere comunale di opposizione Antonio Andrisano (Forza Italia) nota come "non può ritenersi sufficiente come ha fatto l'Amministrazione Comunale francavillese la pubblicazione dell'avviso di rettifica potendo, la rettifica, avere ad oggetto meri errori materiali o semplici irregolarità che comunque non incidono sul contenuto finale di un provvedimento". Che era successo? Che l'Amministrazione si era riferita a un decreto ministeriale sorpassato, mettendoci poi una pezza con una sorta di rettifica.

Per comprendere la questione occorre scorrere le cinque pagine della delibera numero 786 dell'Anac, che si occupa di questo caso. La controversia è stata presentata dalla Ladisa srl, l'appalto è di oltre sette milioni di euro - 7.012.500 per la precisione - e riguarda la mensa scolastica a Francavilla, per la durata di cinque anni. Si parla, nella delibera Anac, di Cam, ovvero: criteri ambientali minimi, definiti dal ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare. L'Amministrazione negli atti di gara inizialmente parla di un decreto ministeriale - quello del 25 luglio 2011 - per poi correggere il tiro successivamente, richiamandosi a quello del 10 marzo 2020, in quanto normativa vigente. 

L'"errata corrige" non basta per l'Anac, perché intanto i Cam si sono diversificati - con il più recente decreto - e il consiglio con la delibera "ritiene, nei termini di cui in motivazione, che l'operato della stazione appaltante non sia conforme alla normativa di settore, in quanto l'applicazione dei nuovi Cam previsti dal decreto ministeriale numero 65 del 10 marzo 2020 richiede lo svolgimento di una istruttoria da parte della stazione appaltante, con conseguente ripubblicazione degli atti di gara, e non la sola pubblicazione di un avviso di rettifica volto a correggere il richiamo ad un decreto ministeriale abrogato". Istruttoria ("al fine di accertare la conformità della legge di gara con i nuovi Cam e, per gli aspetti di divergenza, procedere alla modifica della documentazione di gara, previa nuova pubblicazione del bando di gara e della documentazione a corredo") di cui l'Anac non ha trovato traccia. 

Antonio Andrisano-3

Il consigliere di Forza Italia Antonio Andrisano (nella foto sopra) ha seguito la vicenda: "Inoltre - spiega -, con particolare riferimento al servizio di ristorazione scolastica, nell'apposita sezione dedicata alle clausole contrattuali sono indicati tutti i requisiti che le stazioni appaltanti devono inserire nei documenti di gara e vengono ad essere apportate diverse modifiche alle percentuali minime di biologico che i vari alimenti devono contenere. Vi sono poi ulteriori novità in merito alle verifiche ad opera della stazione appaltante della conformità dei prodotti ai Cam, nonché in relazione alla tipologia di formazione per il personale impiegato nell'affidamento. Ebbene, alla luce di tali rilevanti novità introdotte dal dm 65/2020, non può ritenersi sufficiente come ha fatto l’Ac francavillese la pubblicazione dell'avviso di rettifica potendo, la rettifica, avere ad oggetto meri errori materiali o semplici irregolarità che comunque non incidono sul contenuto finale di un provvedimento".

Conclude Andrisano: "Questi i passaggi più salienti e significativi dell'Anac, alla luce dei quali l'operato della pubblica amministrazione viene ritenuto non conforme alla normativa di settore. E' doverso attendere il punto di vista dell'Amministrazione comunale in proposito prima di lanciarsi in polemiche, volendo il mio intervento essere propositivo e costruttivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto mensa da 7 milioni, l'Anac: operato dell'Amministrazione non conforme

BrindisiReport è in caricamento