rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Politica Francavilla Fontana

Maggioranza Denuzzo - Pd: come le due parti si sono riavvicinate

Dopo il congresso del Partito Democratico cittadino, presente anche il sindaco, si fa più concreta la possibilità di un centro-sinistra unito alle Amministrative

FRANCAVILLA FONTANA - La notizia è tutta nella foto pubblicata qui sopra: la stretta di mano tra l'attuale sindaco di Francavilla Fontana, Antonello Denuzzo, e il consigliere regionale ed esponente di punta del Pd locale, Maurizio Bruno. L'occasione in cui è stata scattata è il congresso cittadino del Partito Democratico, che si è tenuto ieri, domenica 12 febbraio 2023. Che significato ha questa foto? Innanzitutto: il centro-sinistra potrebbe correre unito alle prossime Amministrative nella Città degli Imperiali. Certo, per parlare con sicurezza di questo "matrimonio" è ancora presto, ma il solco è stato tracciato. E sì che in passato la maggioranza Denuzzo e il Pd si sono prima avvicinati, poi allontanati, poi avvicinati di nuovo. Il Pd nell'attuale Consiglio comunale è opposizione e, anche di recente, non ha fatto sconti alla maggioranza che regge le sorti della città.

Un esempio: più di un anno fa - era il 18 gennaio 2022 - Antonello Denuzzo si presentò nella sede locale del Pd. Poi, l'accordo sembrò naufragare, ma recentemente è tornato all'ordine del giorno. Un mese fa, proprio Maurizio Bruno parlò di centro-sinistra unito. Ma evidenziò un problema: la presenza dei fittiani di Direzione Francavilla in maggioranza. L'ostacolo sembra essere superato dagli eventi: dopo che il movimento in questione ha partecipato a una riunione del centro-destra francavillese - come riportato in un servizio da Antenna Sud - di fatto l'alleanza con la maggioranza Denuzzo - creatasi in Consiglio comunale - è naufragata. Un ostacolo è superato, dunque. Restano però sul tavolo diverse incognite: il centro-sinistra unito dovrà discutere prima su un programma condiviso. E per il candidato sindaco? Sempre Bruno precisò che non esistono veti sui nomi. Certamente, la figura di Denuzzo si presta.

Intanto, proprio Antonello Denuzzo, contattato da BrindisiReport all'indomani del congresso cittadino del Pd, spiega come si sia arrivati a questo risultato: "All'interno della coalizione abbiamo discusso e abbiamo raccolto l'invito di portare un saluto. Abbiamo convenuto tra di noi sull'apertura a un dialogo con il Partito Democratico. Ora, dobbiamo discutere dei punti programmatici. Vogliamo difendere il lavoro che abbiamo fatto, la nostra proposta civica può essere arricchita da una proposta politica. Vogliamo dialogare col Pd, con i suoi elettori, per dare vita a un programma condiviso. Il traguardo deve dare soddisfazione a tutti. Sono felice e onorato che l'azione amministrativa abbia suscitato curiosità e apprezzamento".

Naturalmente, il percorso contiene altri ostacoli. Anni di opposizioni e di battaglie politiche giocate su due fronti contrapposti restano. E restano dubbi all'interno dei due schieramenti che proveranno a presentarsi uniti alle Amministrative di quest'anno. Maurizio Bruno, sempre interpellato da BrindisiReport, parla di "un percorso in atto per un centro-sinistra più ampio". E spiega "di voler recuperare gli esponenti di Francavilla Popolare. Mi riferisco a Mimmo Bianco e Pietro Di Coste". In conclusione, la macchina sembra in moto, Pd e maggioranza Denuzzo potrebbero correre unite a Francavilla Fontana nel segno di un centro-sinistra di ampio respiro. In opposizione a un centro-destra che sta cercando in questi giorni di definire le proprie geometrie e i propri esponenti. Ma questa è un'altra storia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza Denuzzo - Pd: come le due parti si sono riavvicinate

BrindisiReport è in caricamento