Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Lettera alla viceministra Bellanova: "Rilanciamo il centro intermodale"

Scritta da Andrisano e Cavallo. L'area attualmente è una cattedrale nel deserto, fu voluta negli anni '90 dal centro-destra

FRANCAVILLA FONTANA - Una lettera alla vice-ministra Bellanova per perorare una causa: il rilancio del centro intermodale di Francavilla Fontana, questione annosa. E' stata scritta dai consiglieri comunali Antonio Andrisano (Forza Italia) e Nicola Cavallo (Italia Viva). Il centro, voluto negli anni '90 da un'Amministrazione di centro-destra, è attualmente una cattedrale nel deserto, nelle campagne francavillesi. "Riteniamo - si legge nella lettera -, oggi più di ieri, che il rilancio dell'intermodale possa rappresentare un passaggio cruciale per l'economia dell'alto Salento e della Puglia tutta. Il nostro territorio, infatti, paga ritardi cronici in materia di infrastrutture e di trasporti per cui un definitivo rilancio del centro di carico intermodale - eventualmente da adattarsi e aggiornarsi alle esigenze dei tempi - potrebbe rappresentare un'importante occasione di sviluppo e fungere da vero e proprio volano per l'economia pugliese".

Nella lettera indirizzata allla viceministra alle Infrastrutture si legge: "L'intermodale, anche in ragione della sua ubicazione, andrebbe visto e rivisto nell'ottica di un sistema integrato con i porti di Brindisi e di Taranto, con l'aeroporto del Salento e con le stazioni ferroviarie di Brindisi e Taranto potendosi in tal modo effettuare un riordino, un miglioramento e un potenziamento dei trasporti. In tale contesto si inserisce positivamente l'istituzione, con Dpcm del 06.12.2019, della Zona economica speciale (Zes) interregionale della Puglia e della Basilicata e dell'inserimento nella predetta Zes della città di Francavilla Fontana e, in particolare e per quanto allo stato è dato di sapere, proprio della zona ove trovasi a essere ubicata la struttura, a suo tempo, destinata ad ospitare il centro di carico. A ciò si aggiunga che il predetto centro di carico viene a essere valorizzato anche nell'approvando Pug di Francavilla Fontana e nella relativa relazione illustrativa. A ulteriore riprova di quanto innanzi sostenuto e dell'importanza strategica della struttura si segnala, altresì, che con nota del 15.12.2020 l'ufficio urbanistica del comune di Francavilla Fontana ha formalizzato apposita richiesta di istituzione di "Zona franca doganale interclusa" del centro di carico intermodale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera alla viceministra Bellanova: "Rilanciamo il centro intermodale"

BrindisiReport è in caricamento