menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giunta, le trattative proseguono: ipotesi di deleghe ai consiglieri

A 17 giorni dall'azzeramento, ancora qualche tassello da sistemare. Si dovrebbe chiudere a giorni. In bilico l'assessore Lopalco

BRINDISI – Dovrebbero essere in dirittura d’arrivo le “trattative” per la nuova giunta. Il sindaco Riccardo Rossi sembra vicino alla chiusura del cerchio. Il prossimo vertice di maggioranza, fra le fine di questa settimana e i primi giorni della prossima, potrebbe essere quello decisivo. Mancherebbero ormai pochi tasselli per completare il mosaico, a 17 giorni dall’azzeramento delle deleghe deciso lunedì 1 marzo.

Negli ultimi giorni lo scenario è mutato rispetto al punto di partenza. Inizialmente si vociferava di una possibile uscita di scena degli assessori Dino Borri (Urbanistica) e Oreste Pinto (Sport e attività produttive) e di una possibile riconferma degli altri quattro componenti dell’esecutivo, con due new entry. Dopo l’assemblea cittadina del Pd che si è svolta sabato scorso (13 marzo) l’ipotesi rimpasto si è allontanata. Non è più in discussione, infatti, la riconferma di tutti e tre gli assessori in area Pd: lo stesso Pinto, Isabella Lettori (Servizi sociali) ed Elena Tiziana Brigante (vicesindaco con delega ai servizi sociali). Sfuma di conseguenza l’ipotesi di un ingresso in giunta di un rappresentante dei democratici (si era parlato del segretario cittadino, Francesco Cannalire) al posto di Borri, che dovrebbe continuare a occuparsi del settore Urbanistica.

In bilico, semmai, stando ai rumors degli ultimi giorni, sarebbe l’architetto Roberta Lopalco (Politiche ambientali, aree protette e igiene), uno dei tecnici del governo cittadino. Al suo posto potrebbe arrivare un altro tecnico scelto dal sindaco. Poi andranno colmate le due lacune apertesi con le dimissioni rassegnate ad agosto 2020 da Roberto Covolo (Brindisi Smart), candidatosi a sindaco di San Vito dei Normanni), e lo scorso novembre da Cristiano D’Errico (Bilancio), in contrasto con il primo cittadino riguardo all’approvazione dello schema di Bilancio.

Per i nuovi innesti si attingerà probabilmente fra le file di Ora tocca a Noi e Impegno per Brindisi, gruppo costituito a legislatura in corso dai due consiglieri eletti fra le file di Leu. Non ci dovrebbero essere dubbi sulla permanenza dell’avvocato Mauro Masiello (Trasparenza e Legalità), espressione di Brindisi Bene Comune. E’ da vedere, infine, se avrà un suo esponente in giunta il gruppo di Italia Viva, costituito da due consiglieri fuoriusciti dal Partito Democratico. In ogni caso, per equilibrare al meglio i rapporti di forza e “alleggerire” qualche assessorato, si sta pensando di attribuire delle deleghe a dei consiglieri comunali. Il sindaco, per il momento, non rilascia dichiarazioni. Si esprimerà a giochi fatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento