Politica

Giunta Rossi, 48 ore al varo: vice sindaco donna per il Pd

Per il Partito democratico, confermato Oreste Pinto. Il sindaco sceglierà due volti femminili: c’è anche Tiziana Brigante. Leu propone Cristiano D’Errico al Bilancio, partecipate e patrimonio, Bbc sceglie Masiello al Contenzioso. I giovani domani sciolgono la riserva

BRINDISI –  Questione di ore, per il varo della Giunta di centrosinistra con Riccardo Rossi sindaco: 48 o al massimo 36, per le nomine degli otto assessori, risultato di presentazioni dei partiti, fatta eccezione per i due tecnici. Con scelte finali rimesse tra martedì e mercoledì al primo cittadino, il quale avrà come vice – è certo – una donna del Pd non candidata in lista. Accanto al nome di Rosy Barretta, si aggiunge quello di Elena Tiziana Brigante, già consigliere comunale.

Sala giunta vuota, Brindisi-2

Le consultazioni

Il giro di consultazioni è in dirittura d’arrivo, dovrebbe concludersi nella giornata di domani, dopo la riunione che la coalizione ha tenuto venerdì pomeriggio a Palazzo di città. A quanto pare, mancherebbe il nome espressione del movimento Ora tocca a noi, autentica sorpresa alle elezioni di giugno: ha ottenuto 2,25 per cento dei consensi, con il Pd che ha dato dimostrazione di resistenza raggiungendo il  9,64 per cento, diventando la seconda forza politica della città e la prima del gruppo, seguita da Brindisi bene comune al 6,78 e da Liberi e Uguali al 4,01.

Ora tocca a noi

roberto covolo-2I ragazzi avrebbero chiesto tempo per verificare se è possibile aggiungere ai due tecnici, scelti in prima battuta da Rossi, un terzo nominativo espressione dell’intena coalizione, possibilmente femminile, con una delega che sia espressione dell’universo dei ragazzi. Nessun nominativo sarebbe stato per ora consegnato al sindaco.

Rossi avrebbe intenzione di abbinare la delega alle Politiche giovanili a quella della Programmazione economica, ad oggi affidata ufficiosamente a Roberto Covolo (nella foto accanto), già assessore per il Comune di Terlizzi, in provincia di Bari, titolare della delega imbastita sui ragazzi, nonché project manager dell’ex Fadda a San Vito dei Normanni, oltre che coordinatore per la Regione Puglia del programma Bollenti spiriti concepito per i giovani.

Gli assessori tecnici

Covolo sarà un assessore tecnico, così come Dino Borri, docente universitario a Bari, titolare di cattedra nella Facoltà di Architettura, scelto dal primo cittadino per la delega all’Urbanistica e all’Assetto del territorio con l’obiettivo di arrivare alla definizione del Pug partendo dagli indirizzi deliberati dal consiglio comunale nell’ultima seduta dell’Amministrazione di centrodestra con Domenico Mennitti sindaco.

Il Partito democratico

elena tiziana brigante-2Il Pd, con il segretario cittadino Francesco Cannalire, ha confermato la volontà di non avere in Giunta consiglieri eletti, né tanto meno candidati nella lista e per questo ha pescato fuori. Una volta tramontata in via definitiva l’ipotesi di un assessorato per l’avvocato Vittorio Rina, per il quale ci sarebbero stati profili di potenziale incompatibilità tenuto conto della vicenda processuale di Acque Chiare, il numero dei volti in giunta è stato confermato in tre.

Compreso il vice sindaco: condizione sine qua non, è che il volto del numero due della squadra di governo cittadino, sarà femminile. E sarà donna anche l’altro assessore. In ballo ci sono Rosy Barretta ed Elena Tiziana Brigante (nella foto al lato). Sembra a questo punto scontata la presenza di Oreste Pinto nell’esecutivo, con delega da definire. Probabilmente lo sport, visto che lo stesso ha sempre seguito calcio e basket per la testata on line Brundisium.net.

Bbc e Leu

Mauro MasielloUn assessore a testa per le altre forze politiche della coalizione. Il movimento Bbc, nel quale Rossi è presente sin dal 2011, avrebbe scelto l’avvocato penalista Mauro Masiello (foto accanto) per il Contenzioso: a Palazzo di città ci sono diversi nodi legali da sciogliere, con particolare riferimento a quelli ereditati dalle ultime due amministrazioni in materia di rifiuti e tutela dell’Ambiente.  Masiello è stato eletto nella lista, al suo debutto in politica. In caso di nomina in giunta, il suo posto in assise andrebbe al primo dei non eletti, Mario Vadacca.

Cristiano D'ErricoPer Leu, il nome è quello del commercialista Cristiano D’Errico (foto a destra), per il quale la delega dovrebbe essere quella al Bilancio, materia a cui abbinare le società partecipate del Comune di Brindisi, i Tributi e il patrimonio immobiliare. In sostanza, tutto quello che attiene alle entrate e alle uscite dell’Ente. Settori critici.

Per Multiservizi, Energeko e Servizi farmaceutici, l’orientamento di Rossi coinciderebbe con la conferma degli attuali amministratori di nomina commissariale, per un anno, allo scopo di verificare gli effettivi risultati ottenuti.

I dirigenti e la proclamazione dei consiglieri

Il sindaco, intanto, ha prorogato per tre mesi gli incarichi dirigenziali lasciati dalla gestione commissariale. A questo punto, è tempo di giunta. Conto alla rovescia in vista di martedì o al massimo mercoledì, mentre bisognerà attendere probabilmente la prima settimana di agosto per la proclamazione dei consiglieri comunali eletti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Rossi, 48 ore al varo: vice sindaco donna per il Pd

BrindisiReport è in caricamento