menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La senatrice Colomba Mongiello, Pd

La senatrice Colomba Mongiello, Pd

Giunte rosa, "ora mettiamoci in gioco"

ROMA - "A partire da oggi l'Italia sarà un Paese più democratico e inclusivo". La senatrice del Pd di Foggia, Colomba Mongiello commenta il voto della Camera di ieri ed esprime gioia e soddisfazione per la definitiva approvazione della legge che garantisce la parità di genere nelle giunte comunali e nelle liste dei Comuni con più di 15.000 residenti e che promuove l'adozione dello stesso criterio per le leggi elettorali regionali. "La partecipazione attiva delle donne alla politica, determinata dalla modifica d'ufficio delle liste e dalla decadenza delle giunte che non rispettano la parità di genere, le restituirà credibilità e senso pratico - continua Colomba Mongiello - di certo migliorerà anche l'attività di programmazione e l'amministrazione della cosa pubblica nelle città, perché saranno più e meglio valutate le esigenze di conciliazione tra lavoro e cura".

ROMA - "A partire da oggi l'Italia sarà un Paese più democratico e inclusivo". La senatrice del Pd di Foggia, Colomba Mongiello commenta il voto della Camera di ieri ed esprime gioia e soddisfazione per la definitiva approvazione della legge che garantisce la parità di genere nelle giunte comunali e nelle liste dei Comuni con più di 15.000 residenti e che promuove l'adozione dello stesso criterio per le leggi elettorali regionali. "La partecipazione attiva delle donne alla politica, determinata dalla modifica d'ufficio delle liste e dalla decadenza delle giunte che non rispettano la parità di genere, le restituirà credibilità e senso pratico - continua Colomba Mongiello - di certo migliorerà anche l'attività di programmazione e l'amministrazione della cosa pubblica nelle città, perché saranno più e meglio valutate le esigenze di conciliazione tra lavoro e cura".

"Le donne che hanno qualità e competenze ora hanno l'opportunità di mettersi in gioco direttamente e di non delegare ad altri la funzione di rappresentanza delle loro specifiche esigenze e problematiche. Il tanto vituperato Parlamento dei nominati è arrivato a cogliere un risultato fondamentale per la democrazia italiana ben prima di tante Regioni che sbandierano progetti e proposte di legge sulla parità di genere senza ricavarne nulla - conclude Colomba Mongiello - ed è merito soprattutto delle donne che alla Camera e al Senato hanno speso la propria energia e il proprio impegno per far riprendere la corsa dell'ascensore sociale e sfondare il tetto di cristallo sospeso sui palazzi delle istituzioni". Qui sotto la bozza della legge approvata.

La bozza della legge sulla parità di genere nelle giunte

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento