rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Rossi: "Né indagati né conflitti d'interesse, ma neppure soliti noti"

Il candidato sindaco della sinistra a Brindisi estende le esclusioni a chi proviene da passate esperienze amministrative

BRINDISI - Totale adesione anche da sinistra all'azione di sterilizzazione delle liste implicitamente sollecitata da Prefettura e Procura della Repubblica di Brindisi con la nota in cui si annuncia la massima attenzione sugli elenchi dei candidati. Ma il candidato sindaco del fronte costituito al momento da Brindisi Bene Comune, Partito Democratico e Liberi e Uguali, Riccardo Rossi, aggiunge anche un ulteriore tassello al patto con i cittadini elettori: nelle liste a suo sostegno non ci saranno neppure persone già impegnate in modo rilevante in precedenti esperienze amministrative.

Riccardo Rossi-12"Brindisi necessita, lo ripetiamo da tempo, di un autentico rinnovamento della classe dirigente.  Abbiamo bisogno di persone per bene, competenti, in grado di mettere a disposizione della città in maniera disinteressata le proprie capacità", dichiara Rossi. "Apprendiamo dalla stampa con grande favore l’impegno che Prefettura e Procura produrranno per vigilare sulle prossime elezioni amministrative, partendo da un attento esame delle liste che verranno presentate e monitorando attentamente la campagna elettorale per garantire la libera espressione del voto". 

"Personalmente mi impegno dinanzi agli elettori, anche a nome di tutta la coalizione che rappresento, a formare liste con persone che non abbiano avuto problemi con la giustizia, ma non solo,  non abbiano anche  avuto pesanti responsabilità politiche nelle precedenti amministrazioni. Così come  è importante che la futura amministrazione sia libera da conflitti di interesse. Per questo  sindaco, assessori e consiglieri comunali, una volta eletti non debbono avere  rapporti economici diretti  con l’amministrazione comunale, sia loro che i loro parenti", sottolinea il candidato sindaco della sinistra. "Un impegno etico che prendo per porre trasparenza e legalità alla base dell’agire della prossima amministrazione comunale".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rossi: "Né indagati né conflitti d'interesse, ma neppure soliti noti"

BrindisiReport è in caricamento