menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti ai candidati sindaco: "Impegnatevi sulle nostre richieste"

Nota dell'UdS a Rossi e Cavalera, visto che il confronto pubblico sui temi di scuola e cultura è sfumato

BRINDISI - Riceviamo dall'Unione degli Studenti di Brindisi il seguente appello a entrambi i candidati sindaco Riccardo Rossi e Roberto Cavalera.

In questi giorni si sarebbe dovuto svolgere il dibattito che avremmo voluto organizzare tra i due candidati sindaco che si sfideranno al ballottaggio il prossimo 24 giugno su alcuni temi da sempre cari agli studenti e alle studentesse della città di Brindisi. Il dibattito purtroppo non ci sarà mai: questo perché per giorni abbiamo provato a contattare gli staff di entrambi i candidati e lo staff dell’avvocato Roberto Cavalera, inizialmente mostratosi disponibile a svolgere un dibattito pubblico con Riccardo Rossi moderato da noi, ha - solo recentemente - declinato il nostro invito poiché ritenuto poco consono con la linea decisa dal candidato per questa tornata elettorale.

Dopo una campagna elettorale che non ha visto come elemento centrale del dibattito i temi della formazione e della cultura - nonostante crediamo siano questi i presupposti per la costruzione di un futuro diverso per la nostra città - avevamo immaginato un dibattito dalla formula diversa, che potesse realmente sviscerare i contenuti e impegnare entrambe le parti. Per mesi ci siamo confrontati con le studentesse e gli studenti brindisini elaborando una piattaforma rivendicativa "Un altro futuro per Brindisi - per una città a misura di studente” dove si trattano i problemi relativi agli spazi, ai trasporti, all’edilizia scolastica, proposte come il reddito di formazione e la carta di cittadinanza studentesca: misure che riteniamo fondamentali per rispondere ai bisogni dei soggetti in formazione di questa città, la terza più povera d’Italia e con altissime percentuali di esodo giovanile.

Chiediamo comunque a Riccardo Rossi Sindaco 2018 e a Roberto Cavalera - Sindaco di Brindisi di dimostrare di essere attenti ai bisogni dei più giovani e di sottoscrivere la piattaforma che gli abbiamo sottoposto, assumendo l’impegno di fare dei punti presenti al suo interno le priorità dell’Agenda di governo per una Brindisi nuova, cambiata e più attenta rispetto alle precedenti amministrazioni, realmente a misura di studente. Gli studenti e e le studentesse sono i veri motori del cambiamento per la Brindisi che verrà!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Sport

    Happy Casa più forte del Covid: impresa da primato contro l'Armani

  • Economia

    Fiva-Confcommercio: "Ambulanti, chiediamo un incontro in Prefettura"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento