Politica

Il centrodestra scoppia: il Movimento Schittulli contro Vitali

Luigi Vitali, nella sua funzione commissario di Forza Italia in Puglia, ha portato gli alleati (e non solo parte del suo partito) al confine delle estreme conseguenze. Ieri sera la pazienza l’ha persa definitivamente il candidato del centrodestra alla presidienza della Regione Puglia, Francesco Schittulli

Luigi Vitali, nella sua funzione commissario di Forza Italia in Puglia, ha portato gli alleati (e non solo parte del suo partito) al confine delle estreme conseguenze. Ieri sera la pazienza l’ha persa definitivamente il candidato del centrodestra alla presidienza della Regione Puglia, Francesco Schittulli: “Ora basta! E’ inaccettabile che l’on. Vitali possa dichiarare ad Affaritaliani.it ‘Pronti a sostituire Schittulli’. Nel mentre i cittadini pugliesi chiedono un radicale cambiamento di rotta del governo regionale a guida centro-sinistra, afflitti da gravi problemi e per i quali aspettano dal centro-destra dei concreti risolutivi provvedimenti per il bene della nostra Puglia, è sconcertante che io debba, con profonda amarezza, registrare una pressoché quotidiana litigiosità per una facinorosa gestione regionale del maggior partito della coalizione di centro-destra, tesa più ad escludere che ad includere forze rappresentative ed espressioni significative dell’elettorato pugliese”.

Luigi Vitali“Anziché armonizzare tutte le varie componenti della coalizione, attonito assisto – ha detto Schittulli - ad una deleteria e devastante deflagrazione dell’impianto coeso e unitario del centro-destra, sin qui dal sottoscritto impegnato a realizzare. Per dignità e senso di responsabilità trarrò le mie decisioni”. Parole che prefigurano il rischio reale di naufragio delle alleanze di centrodestra in Puglia, e quantomeno il fatto che la misura è colma. Lo aveva detto sempre ieri  anche il coordinatore provinciale del Nuovo centro destra in provincia di Brindisi, Ciro Argese, nel corso di un incontro regionale del partito a Bari, annunciando la sospensione delle alleanze con Forza Italia nel Brindisino per le amministrative. Rincara la dose Raffaele Missere, coordinatore provinciale del Movimento Schittulli. La vicenda deflagrante è localizzata sempre a Ceglie Messapica, da dove prende le mosse anche la reazione di Argese.

“Non avrei voluto mai scrivere le cose che scriverò ma sono costretto da comportamenti che sono sistemi utili a distruggere lo impegno di tanti che credono e vogliono un centrodestra unito e arricchito da impegni e intelligenze di chi vede la politica non come lotta tra fazioni ma impegno sociale. Prendiamo atto che alcuni sfruttano le cariche politiche per distruggere abbattendo tutto e tutti non rendendosi conto evidentemente di un fatto che vi sono spiriti liberi, e son tanti, che non si piegheranno né alle volontà del distruttore né di adepti che localmente tentano di raggiungere posizionamenti dividendo e attaccando con beceri sistemi di attacchi anche personali”, scrive Missere sulla sua pagina Facebook.

L'avvocato Raffaele MissereMa cosa è accaduto?  Sembra che Vitali a Ceglie Messapica si sia assunto anche l’autorità per designare un candidato nella lista regionale del Movimento Schittulli. “ Ancora ieri sera, nonostante tutto, ho affermato la necessità di unità. Si ricevono risposte irrazionali – dice ancora Missere - che provenendo da altri di altri partiti non posso fermare alla fonte. Quello che posso e devo fare è ribadire che nessuno se non il sottoscritto e gli organi del movimento politico Schittulli è autorizzato a realizzare alleanze nelle competizioni comunali in provincia e a stabilire candidature per le regionali. Al momento vi sono candidati alle regionali provenienti da comuni della provincia e dal capoluogo. Tutto verrà ratificato nei prossimi giorni devo precisare che non vi sono candidati a Ceglie Messapica preciso questo per evitare che appaiano vere le affermazioni di qualcuno in alcun modo abilitato a tali affermazioni. Ribadisco ancora una volta il nostro e mio impegno alla unità del centro destra vero e concreto a differenza di altri che continuano ad impegnarsi in co-distruzioni “.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrodestra scoppia: il Movimento Schittulli contro Vitali

BrindisiReport è in caricamento