rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Politica

Il M5S: "Il dirigente Zizzi sbaglia, la Tosap si paga anche nei parchi"

Riceviamo e pubblichiamo una nota del capogruppo del M5S al consiglio comunale di Brindisi, Stefano Alparone, a proposito di differenti valutazioni circa l’obbligo, o meno, di versare la Tosap da parte degli organizzatori di un recente evento al Parco del Cillarese

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo una nota del capogruppo del M5S al consiglio comunale di Brindisi, Stefano Alparone, a proposito di differenti valutazioni circa l’obbligo, o meno, di versare la Tosap da parte degli organizzatori di un recente evento al Parco del Cillarese.

“Pochi giorni fa i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Stefano Alparone ed Elena Giglio, hanno depositato due interrogazioni, per comprendere i motivi per cui non sia stata emessa la richiesta di pagamento di occupazione suolo pubblico per due eventi organizzati all’interno del Parco del Cillarese. A seguito di queste due interrogazioni, il dott. Nicola Zizzi, dirigente dell’ufficio di gabinetto, intervistato sull’argomento da una testata online, ha dichiarato che: “La Tosap è una imposta che si paga sull’occupazione del suolo pubblico, inteso come strade e piazze mentre, per il parco urbano, così come per un contenitore comunale (teatro o sala), si paga una concessione, perché non è una pubblica via”.

“Dopo le dichiarazioni del dott. Zizzi, che ho trovato decisamente fuori luogo, non essendo il suo ufficio competente in materia, ho protocollato una richiesta di chiarimenti all’Ufficio competente – Servizi Finanziari e Tributi – e oggi, con risposta protocollo n. 46379, la dirigente mi conferma che la Tosap è «la tassa dovuta quando un soggetto occupa un’area che appartiene al territorio di un ente locale. La Tosap è quindi un tributo che colpisce le occupazioni di qualsiasi natura effettuate sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei Comuni...», quindi anche i parchi. Inoltre il Settore Servizi Finanziari e Tributi conferma di essere l’Ufficio deputato alla valutazione di eventuali esenzioni e che in ogni modo tali esenzioni debbono necessariamente essere accompagnate da atto formale conseguente”.

“A proposito poi di un’altra dichiarazione in merito all’evento del primo maggio tenutosi nel parco del Cillarese, il dott. Zizzi afferma: «Sinceramente non so se non sia stata pagata neppure una concessione, perché non conosco l’atto». “Mi pare strano che il dottore non conosca l’atto visto che è proprio lui che con autorizzazione n. 336/17 del 29 aprile 2017 firma la licenza a svolgere l’attività all’interno del Parco, citando tra l’altro nel dispositivo, l’autorizzazione rilasciata dai Lavori Pubblici n. 39131 del 21 aprile 2017 a firma del dirigente Ing. Padula”.

“Possibile che nessuno si sia chiesto o abbia chiesto al Settore Servizi Finanziari e Tributi lumi sulla Tosap? E dire che la solerzia con cui si è concessa la licenza emerge dal decreto sindacale n. 16/17 del 29 aprile 2017 con il quale, la sindaca, affida con incarico pro tempore la direzione e gestione del Settore Attività Produttive al dott. Zizzi, di fatto per firmare la licenza in favore dell’evento. Per la cronaca il 29 aprile era sabato, giorno in cui notoriamente gli uffici comunali sono chiusi ed ovviamente il dirigente preposto non c’era. Speriamo che lo stesso zelo venga rivolto per tutte quelle pratiche che aspettano mesi per essere processate”.

“Francamente non comprendo l’opportunità e il motivo di tali dichiarazioni. Sperando di aver chiarito chi eventualmente sia titolato ad esprimersi ovvero il settore competente, restiamo in attesa di riceve risposta scritta alle nostre interrogazioni per capire come sia stato possibile che non sia stata pagata la Tosap per gli eventi organizzati all’interno del Parco del Cillarese.” (Stefano Alparone)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S: "Il dirigente Zizzi sbaglia, la Tosap si paga anche nei parchi"

BrindisiReport è in caricamento