Politica Carovigno

Il Pd regionale scomunica l'alleanza scomoda con Mele a Carovigno

L'alleanza tra Pd e Mimmo Mele riceve la scomunica dalla segreteria regionale del Partito Democratico. E' di questa sera la nota ufficiale che ribadisce una linea "più volte comunicata ai dirigenti del Pds di Carovigno". Ma forse bisognava ribadirla anche ad altri che hanno lavorato da tempo per questa alleanza, come essi stessi hanno dichiarato in un nostro articolo dei giorni scorsi

L'alleanza tra Pd e Mimmo Mele riceve la scomunica dalla segreteria regionale del Partito Democratico. E' di questa sera la nota ufficiale che ribadisce una linea "più volte comunicata ai dirigenti del Pds di Carovigno". Ma forse bisognava ribadirla anche ad altri che hanno lavorato da tempo per questa alleanza, come essi stessi hanno dichiarato in un nostro articolo dei giorni scorsi (visto che si tratta non di dirigenti locali ma di esponenti di primo piano del Pd a livello istituzionale regionale e nazionale, e visto che c'è anche una segreteria provinciale a Brindisi), prima che la notizia fosse ripresa tra ieri ed oggi dai quotidiani nazionali.

"Il segretario regionale del Pd Puglia, Michele Emiliano, con riferimento alle notizie di stampa che danno in ingresso nel Partito Democratico l'ex sindaco di Carovigno Cosimo Mele, precisa quanto segue", dice il comunicato della segreteria regionale del Partito democratico.: "L'ipotesi è completamente destituita di fondamento. Non risulta che Cosimo Mele abbia fatto richiesta di tesseramento, né che il Pd di Carovigno gli abbia offerto di entrare nel partito".

"Per quanto riguarda invece la presentazione di liste del Partito Democratico e la concessione da parte della segreteria regionale del simbolo del partito per le prossime elezioni comunali in Puglia, deve essere chiaro a tutti i militanti del Pd che non può accadere che accordi politici a livello cittadino (che pure potrebbero avere in astratto giustificazione in esperienze amministrative e vicende umane di riscatto personale positivamente constatabili dalla comunità locale), vengano assunti senza tenere conto delle evidenti implicazioni politiche negative su tutto il Pd regionale e nazionale. Questa irrevocabile posizione del Pd della Puglia, è stata più volte comunicata ai dirigenti del Pd di Carovigno che sono tenuti ad osservarla”.

Quindi il Pd a Carovigno non sosterrà più Mimmo Mele alle vicinissime elezioni amministrative anticipate? Questa è una storia che seguiremo nei prossimi giorni, perchè al momento non ci sono reazioni dal Partito democratico provinciale e locale. In gioco c'è l'ipotesi che a Carovigno l'alleanza scomoda permanga, ma non sotto le insegne del Pd, oppure il Pd stesso dovrà trovarsi un proprio candidato. Qui, ovviamente, decide anche Mimmo Mele, che potrebbe anche non preoccuparsi di perdere un alleato che alle ultime comunali ha conquistato solo un seggio in consiglio comunale. C'è poi il discorso del ticket tra comunali e regionali, che interessa una dalle persone convinte dell'alleanza con Mimmo Mele, il consigliere regionale uscente Giovanni Epifani. Reggerà lo stesso? A Michele Emiliano, dopo i clamori di stampa, non può interessare affatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd regionale scomunica l'alleanza scomoda con Mele a Carovigno

BrindisiReport è in caricamento