rotate-mobile
Politica Ceglie Messapica

Il sindaco di Ceglie: "L'opposizione si lamenta perchè abbiamo espiantato i suoi orticelli"

CEGLIE MESSAPICA - L’amministrazione comunale di Ceglie Messapica, sindaco Luigi Caroli in testa, passa al contrattacco e replica in punta di fioretto agli attacchi della opposizione. Servizio di trasporto urbano e spoil system, innanzitutto. In nome della legalità, parla l’esecutivo a una voce, e precisa innanzitutto “Le illegittimità sono le loro, noi le stiamo soltanto sanando”. Tutto all’insegna insomma, del nuovo corso, contrario soprattutto a quello precedente.

CEGLIE MESSAPICA - L?amministrazione comunale di Ceglie Messapica, sindaco Luigi Caroli in testa, passa al contrattacco e replica in punta di fioretto agli attacchi della opposizione. Servizio di trasporto urbano e spoil system, innanzitutto. In nome della legalità, parla l?esecutivo a una voce, e precisa innanzitutto ?Le illegittimità sono le loro, noi le stiamo soltanto sanando?. Tutto all?insegna insomma, del nuovo corso, contrario soprattutto a quello precedente.

La prima questione replica al centrosinistra sì, ma anche ai tre autisti del servizio di trasporto urbano che hanno preso carta e penna ? o soltanto una tastiera ? ringraziando l?amministrazione d?averli lasciati senza lavoro per regalo di Natale. Esternalizzare il servizio alla Stp era atto necessario, e improrogabile, sostiene l?attuale esecutivo, e spiega perché: ?Ciò al fine di dover interrompere soprattutto le forniture di lavoratori a tempo determinato con società di lavoro interinale visto che già dal 2006 la Ragioneria generale dello Stato aveva diffidato il Comune di Ceglie Messapica affinchè il ricorso a società interinali non si traducesse nell'elusione delle disposizioni in materia di assunzioni ed alla mancanza di attivazione di procedure di evidenza pubblica per la selezione del personale in caso contrario è ravvisabile danno all'erario come stabilito dalla Corte dei Conti?.

La decisione ha travolto gioco-forza il destino dei tre lavoratori ma, c?è un ma, dice il centrodestra al governo ?va anche detto che agli stessi veniva riconosciuto un diritto contra legem poiché tale servizio doveva durare poche settimane e non più di tre anni come è avvenuto con la precedente amministrazione?, che di fatto avrebbe ?preferito salvaguardare esclusivamente questi tre cittadini a danno di altre decine di cegliesi che avrebbero dovuto per periodi brevi poter svolgere questo lavoro, con altrettanta dedizione e professionalità?. Insomma, sotto a chi tocca, spoil system anche al volante.

Ma c?è un?altra, e fors?anche più pesante ragione, per cui il servizio andava esternalizzato, sempre secondo l?amministrazione comunale. ?Per ben tre anni il Comune di Ceglie Messapica ha effettuato tale servizio contravvenendo alle leggi dello Stato essendo lo stesso privo del direttore di esercizio del trasporto urbano ed inoltre grazie alla esternalizzazione il costo del servizio sarà ridotto a 80.000 euro oltre Iva?, biglietteria, manutenzione, sicurezza, compresi, per tutto l?anno. Insomma, se c?è un calcolo in cui l?opposizione non ha fallato, è quello che riguarda i costi, raddoppiati (o quasi) rispetto al passato, in cui il servizio costava 45mila euro l?anno in totale.

E invece, per la giunta Caroli, anche il calcolo è sbagliato: ?Al contrario delle vecchie due passate gestioni che, oltre ad aver acquistato un autobus obsoleto e fuori produzione già all'acquisto e fatto immatricolare fuori Regione per la modica cifra di 115mila euro hanno istituito e mantenuto un servizio venuto a costare al netto dei biglietti ben 100mila euro l'anno?. Insomma, fra maggioranza e opposizione salta il più elementare degli assunti, e la matematica diventa di colpo un?opinione. Oppure qualcuno, più verosimilmente, dice il falso.

Sul fronte spoil system, o valzer dei dirigenti, la replica è altrettanto netta e dura, anzi, persino insinuante. ?Viene il sospetto ? scrive l?amministrazione - che tanta rabbia (ovviamente quella del centrosinistra, ndr) sia determinata dall'aver individuato nuovi responsabili dell'aria Urbanistica e Lavori pubblici, invertendo una rotta durata un ventennio. La scannerizzazione e catalogazione di tutte le pratiche edilizie e di condono, oltre alla redazione definitiva di un nuovo Pug, sono un evidente boccone indigesto per chi sull'immobilismo urbanistico ha fatto le sue fortune politiche. In pochi mesi abbiamo evidentemente estirpato i piccoli orticelli del passato, immettendo nella macchina amministrativa comunale nuovi validi professionisti?, tutti altamente qualificati.

?Solo grazie a queste oculate scelte?, conclude il centrodestra, ?oggi la macchina amministrativa potrà essere in grado di rispondere a quanto richiesto agli enti Pubblici dalla riforma Brunetta e dal nuovo Codice dell'amministrazione digitale?.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Ceglie: "L'opposizione si lamenta perchè abbiamo espiantato i suoi orticelli"

BrindisiReport è in caricamento