rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica Francavilla Fontana

Contributo da 40.500 euro a società di basket: “Il Comune chiarisca”

Interrogazione presentata da tre consiglieri comunali di Francavilla Fontana su un finanziamento dell’amministrazione comunale a sostegno di un progetto proposto dalla Fortitudo

FRANCAVILLA FONTANA - Un contributo da 40.500 euro in favore dell’Asd Fortitudo Basket Francavilla 2017 è al centro di una interrogazione consiliare al sindaco Antonello Denuzzo, al presidente del consiglio comunale, Domenico Attanasi, e al segretario comunale di Francavilla Fontana, presentata dai consiglieri Antonio Andrisano (Forza Italia), Maurizio Bruno (Pd) e Nicola Cavallo (Italia Viva). Il contributo, stanziato con delibera di giunta del 30 novembre 2021, mira a sostenere la “realizzazione di attività volte al contrasto della povertà educativa e a sostegno della cultura per l’infanzia e l’adolescenza”. I tre consiglieri non hanno nulla in contrario rispetto a iniziative di questo tipo da parte di associazioni ed enti e apprezzano anche il sostegno da parte dell’amministrazione comunale in favore di associazioni sportive e non che si impegnano in ambito sociale. 

Rispetto a questo finanziamento, però, chiedono di sapere: se per l’erogazione di tali contributi sia stato predisposto apposito bando comunale; se siano stati comunque previsti e fissati dall’amministrazione comunale termini e condizioni al fine della presentazione, valutazione e selezione di eventuali progetti e/o istanze; di conoscere l’iter amministrativo seguito nel valutare i progetti eventualmente pervenuti e quali i criteri di scelta adottati ed i presupposti ed elementi individuati, da eventuale commissione o esperti in materia, per il riconoscimento di tale contributo in favore della Ad indicata in delibera e comunque di altri eventuali enti e/o associazioni.

Chiedono inoltre: di conoscere se siano state presentate ulteriori progetti e/o domande da altri enti e/o associazioni sportive, e non, con richiesta di contributo economico e non; di conoscere l’esito e le valutazioni rispetto ad altri eventuali domande in uno ai criteri individuati dall’amministrazione comunale; di conoscere la data di presentazione di altre eventuali istanze, nonché la data di presentazione dell’istanza e/o progetto da parte dell’Asd di cui alla delibera; di conoscere se altri enti e/o associazioni abbiano ottenuto il riconoscimento di un sostegno economico e per quale importo.

Bruno: "Finanziamento chiesto e ricevuto nello stesso giorno"

"Qualcosa di simile  - si legge in una nota del consigliere regionale Maurizio Bruno - a Francavilla non si vedeva da anni. Dai tempi bui che speravamo di esserci lasciati alle spalle.  Il 30 novembre scorso, rispondendo a una richiesta arrivata quello stesso giorno, la giunta comunale ha deciso di erogare la cifra enorme di 40.500 euro a una società sportiva, la Fortitudo Basket, per non meglio precisate attività sociali previste dai fondi per l’emergenza pandemica. 40.500 euro. A una singola società.  In meno di 24 ore. Chiesto e dato. Come al bancomat."

"Una premessa  - prosegue Bruno - dev’essere fatta: nulla contro la società, le sue attività e le finalità. Anzi, ben vengano.  Ma mi chiedo allora se per tutti funzioni così. Se sia sufficiente andare in Comune, chiedere 40mila euro, e riceverli lo stesso giorno.  Mi chiedo se anche le altre società sportive di Francavilla, che nella nostra città sono tante e spesso costrette a barcamenarsi tra mille difficoltà, abbiano la stessa possibilità. Mi chiedo come sia stato possibile nello stesso giorno ricevere la richiesta, leggerla, valutarla, convocare la giunta, sedersi tutti assieme, scrivere il provvedimento, sottoporlo agli uffici preposti, trovare i fondi, e votarla.  Mi chiedo se all’improvviso l’amministrazione comunale di Francavilla sia diventata la più efficiente e ricca d’Europa.  Mi chiedo, e ci chiediamo, se per simili cifre (che in altre circostanze richiedono bandi) siano state fatte valutazioni accurate, approfondite, se altre società abbiano ricevuto lo stesso incredibile trattamento. Me lo chiedo e lo chiedo all’Amministrazione a cui, assieme ai consiglieri Andrisano e Cavallo, ho presentato un’interrogazione.  A cui spero siano fornite risposte immediate, inequivocabili. E soprattutto credibili".

Il sindaco Denuzzo: "Nessun favoritismo. La rete di associazione dovrà presentare la rendicontazione"

Si affida ad un lungo post sulla sua pagina Facebook, il sindaco Antonello Denuzzo, per chiarire la questione relativa al contributo erogato alla Fortitudo Basket Francavilla che sta destando polemiche in città. Di seguito il testo.

Lo dico in premessa. La lunghezza del post potrebbe risultarvi incompatibile con il linguaggio di questo social, ma è necessario che io chiarisca alcune cose a proposito del presunto contributo che il Comune di Francavilla Fontana avrebbe erogato in favore di un'associazione sportiva. Proverò a essere chiaro. Lo scorso 30 novembre abbiamo approvato la proposta progettuale di realizzare attività ludico-ricreative nel periodo natalizio pervenuta da una rete di 11 associazioni locali - dico undici, in lettere - tra le quali la Fortitudo Basket in qualità di soggetto coordinatore (più esattamente: il coordinamento in capo alla Fortitudo - che peraltro opera nel sociale oltre a svolgere l'attività propriamente sportiva - è una scelta dei soggetti proponenti). Da parte sua l'amministrazione comunale ha ritenuto meritevole di accoglimento l'iniziativa di queste associazioni e quindi ha previsto un impegno di spesa di 40mila e 500 euro.

Un impegno di spesa non equivale in automatico alla concessione di un contributo, ma semplicemente all'accantonamento delle risorse, che in questo caso potrebbero essere erogate quando la rete delle associazioni avrà svolto tutte le manifestazioni programmate e - soprattutto - dopo che avrà presentato un'accurata rendicontazione. D'altra parte - questo è un punto cruciale della vicenda - le somme che abbiamo impegnato sono state stanziate dal governo nazionale, che con il decreto "Sostegni Bis" ha previsto una specifica linea di finanziamenti per attività volte a contrastare la povertà educativa e ricreativa patita dai ragazzi a causa dell’emergenza sanitaria e ha concesso tempo ai Comuni fino al prossimo 31 dicembre per attuare interventi di questo tipo, pena la restituzione di quelle risorse allo Stato.

In definitiva non c'è stato alcun favoritismo, al contrario si tratta dell'iniziativa spontanea di un gruppo eterogeneo di realtà che operano sul nostro territorio e hanno deciso di collaborare. Un fatto che di per sé mi pare molto positivo. Questi i termini della questione. Chi li rimuove dalla discussione o fa finta di scordarli non fa un buon servizio alla causa della trasparenza che dice di difendere.

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributo da 40.500 euro a società di basket: “Il Comune chiarisca”

BrindisiReport è in caricamento