menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ernesto Musìo

Ernesto Musìo

Intervento/ Il Pd tra Via Crucis e Via Lucis

Ora che gran parte della polvere elettorale si è depositata sul tappeto della nuda realtà, la via crucis che Bersani si è ostinato comunque a percorrere appare ab origine non solo inutile per la formazione di un Governo, ma una grave perdita di tempo ai fini politici, una sottrazione di tempo alla costruzione del futuro.

Ora che gran parte della polvere elettorale si è depositata sul tappeto della nuda realtà, la via crucis che Bersani si è ostinato comunque a percorrere appare ab origine non solo inutile per la formazione di un Governo, ma una grave perdita di tempo ai fini politici, una sottrazione di tempo alla costruzione del futuro. La strategia bersaniana dell'alleanza postelettorale del centrosinistra con il centro moderato di Monti è stata sconfitta elettoralmente e politicamente, assieme ai soggetti politici che la dovevano interpretare.

Il centrosinistra è il "non vincitore" politico delle elezioni, visto che non può garantire quella governabilità per la quale si è candidato alla guida del Paese, a causa della grave sconfitta politica e la irrilevanza elettorale e istituzionale di Monti e Casini. In sostanza, è stata sonoramente bocciata la politica del Governo Monti e "non è stato fatto vincere" chi più lo ha sostenuto. Ed è una sconfitta sistemica, perché essa è maturata nel cuore della più grave crisi economica del dopoguerra, che connota e segna la fine ingloriosissima della Seconda Repubblica.

Cambiare repentinamente e totalmente strategia, a seguito della sconfitta elettorale, non poteva, non può, non potrà che portare a percorsi contronatura, rispetto alla lunga marcia bersaniana alla Presidenza del Consiglio e alle radici culturali del suo programma, nelle cui corde vi è la governabilità, non il cambiamento. Non è meglio prendere subito atto di una sconfitta politica sistemica e consentire fin d'ora quel cambiamento di strategia e di progetti con gli uomini che meglio possono rappresentarli nella 3a Repubblica, senza compiere l' improbabile, poco credibile torsione politica che si sta effettuando?

Berlusconi è già in campagna elettorale, pregustando con manifesta impazienza una clamorosa ma possibile ennesima vittoria. E Grillo è altrettanto impaziente di trasformare i nostri scontati e imbarazzanti "non possumus" al cambiamento richiestoci, in un altro tsunami di voti capace di erodere ulteriormente la base elettorale del centrosinistra, se non proprio la sua rilevanza sociale e politica per un lungo periodo.

Si obietta: e i destini dell'Italia? E l'insopportabile acutezza della recessione economica, da affrontare qui e ora? La generale ipocrisia politica finge di non sapere che il nostro Paese è sostanzialmente commissariato da tempo da quel "pilota automatico", ricordato da Mario Draghi, costituito "dalle misure di consolidamento dei conti" del Governo Monti, votate dal centrosinistra, dal centrodestra e da Casini e Fini, "che continueranno" a esistere e a produrre decisioni "obbligate" ed effetti, indipendentemente dal Governo che verrà e quando verrà, incardinate come sono nel Patto di Stabilita e di Crescita (disciplina di Bilancio), nel Six Pact (riduzione del debito entro 2015), nel Fiscal Compact (la costituzionalizzazione del pareggio di bilancio) e nel Two Pack (stima anticipata della disciplina di bilancio), con stringenti monitoraggi semestrali, europei.

Possono interpretare una fase nuova gli sconfitti della vecchia? E immaginare un altro progetto, "un'altra storia", per l'Italia ma, soprattutto?per l'Europa, vero luogo di governo dei destini delle sue Nazioni? Il rito cattolico della Via della Croce termina con la crocifissione sul monte Golgota. Ma ad esso segue quella Via Lucis della resurrezione che porta alla "festa della mietitura e delle delizie", che si celebra il "cinquantesimo" giorno, chiamato Pentecoste. L'esempio di papa Francesco non fa desiderare al centrosinistra il tentativo di una sua Pentecoste, di osare la Via della Luce, quel "passaggio alla nuova vita" che è la Pasqua?....se ce ne è più il tempo?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento