Politica

Deposito Gnl, istanza presentata da Edison: “Il Comune chiarisca la sua linea”

Il ministero ha chiesto all’ente di esaminare il progetto. Il consigliere Oggiano chiede la convocazione di una conferenza dei capigruppo

BRINDISI - Quale la linea del Comune di Brindisi rispetto al progetto Edison? Il consigliere comunale Massimiliano Oggiano (Fratelli d’Italia) chiede che la riserva sia sciolta in sede di conferenza dei capigruppo. Il vicepresidente dell’assise invita infatti l’amministrazione comunale a fare luce sui procedimenti riguardanti l’istanza di costruzione di un deposito di gas costiero di stoccaggio di gas Gnl nel porto di Brindisi e ad esprimersi “sull’indirizzo politico che la Stessa intende perseguire anche alla luce degli ordini del giorno votati dal consiglio comunale che esprimevano parere favorevole all’investimento in questione”.

Massimiliano Oggiano

La società, tramite istanza depositata lo scorso 9 marzo, “ha chiesto l’autorizzazione alla costruzione ed all’esercizio – si legge nella documento a firma di Oggiano - di un deposito costiero di stoccaggio di Gas Naturale Liquefatto (Gnl), da realizzare all’interno del porto di Brindisi, in posizione prossima del varco di accesso Costa Morena Est, in un area attualmente libera da impianti”. Il consigliere spiega inoltre che “con la medesima istanza la società ha comunicato il ritiro della propria istanza del 18 dicembre 2019 con la quale aveva chiesto l’attivazione della Conferenza dei Servizi Preliminare ai sensi dell’art. 4 comma 3 della L. 241/90”. 

Il ministero della Transizione energetica, riguardo all’istanza del 9 marzo, con una note depositata ieri (3 maggio) “ha chiesto al Comune di Brindisi di esaminare il progetto presentato dalla società proponente e ad esprimere le  determinazioni di propria competenza sulla compatibilità urbanistica del progetto ai sensi dell’art. 42 del dlgs 18 agosto 267/2000, entro il termine di novanta giorni decorrenti dalla data di ricevimento della stessa secondo quanto previsto dall’art. 14 comma 2 lett. C) della legge 241/90”.  Il Comune dovrà dunque “esprimere il proprio parere attraverso apposita delibera adottata dal consiglio comunale così come previsto dalla normativa su menzionata”. Ma che tipo di parere verrà espresso? Oggiano chiede che se ne parli in conferenza capigruppo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito Gnl, istanza presentata da Edison: “Il Comune chiarisca la sua linea”

BrindisiReport è in caricamento