rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

L'estrema destra schiera un ufficiale Am e due agenti della Penitenziaria

Forza Nuova e Fiamma Tricolore unite nella lista Italia agli Italiani. Tre candidature anche a Brindisi, Ostuni e Francavilla Fontana

In campo per le elezioni politiche del 4 marzo prossimo anche le formazioni di estrema destra Forza Nuova e Fiamma Tricolore, unite sotto il simbolo di “Italia agli italiani”. La lista propone alla Camera un’altra candidatura della famiglia Cito di Taranto, l’attuale consigliera comunale Antonella Cito, che sarà il nome di punta in Puglia, dice il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore.

Ci sono poi, sempre per la Camera dei Deputati,   Gianfranco Ribezzo, tenente dell'Aeronautica Militare,  nel collegio uninominale di Brindisi,  l'avvocato Michele Mitrotti per il collegio di Monopoli e Gianvito Armenise per il collegio di Martina Franca. Nel collegio plurinominale di Brindisi-Taranto, oltre ad Antonella Cito, è presente anche Daniele Stanisci di Ostuni, agente scelto di Polizia Penitenziaria, militante storico di Fiamma Tricolore.

Alla Camera all'uninominale di Foggia, torna l'avvocato Margherita Matrella, già consigliere comunale per due legislatore a Foggia nel Msi. A San Severo nell'uninominale candidato Armando Dell'Oglio imprenditore edile della città. Sempre nell'uninominale  di Cerignola e Manfredonia, Giuseppe Prencipe già segretario cittadino di Forza Nuova a Manfredonia. 

Nel plurinominale Camera ci sarà Mattia Calorio, “artefice del famoso sciopero a San Ferdinando di Puglia insieme ai braccianti agricoli foggiani, che qualcuno ha denominato il Di Vittorio nero”, annota Roberto Fiore. L'avvocato Margherita Matrella è candidata anche nel plurinominale; al terzo posto del plurinominale Camera schierato Domenico Carlucci coordinatore regionale di Forza Nuova in Puglia e militante storico della comunità foggiana, già componente del comitato Gino Lisa, e Vittoria Emanuela Massaro giovane precaria di Lucera.

Sempre per Foggia e Bat, nella lista lista al Senato, Luigi Palladino, vigile urbano, originario di Lesina, ma conosciutissimo anche a Foggia, “dove non si risparmia nel pattugliare la zona del quartiere ferrovia”. Nel plurinominale, oltreché all'uninominale di Andria, c’è l'Insegnante Oriana Moscatelli.

Angelo Maglione, già vicesegretario nazionale del Nuovo Ordine Nazionale, sarà anche il rappresentante forzanovista per l'uninominale di Bari. Antonella Striani, già candidata all'uninominale di Altamura, e Luigi Palladino chiudono il collegio plurinominale del Senato.

Alla Camera all'uninominale di Lecce, per la lista di estrema destra ci sarà Donatella Parata, responsabile della sezione di Taviano di Forza Nuova. A Nardò nell'uninominale Angelo Baldassarre responsabile regionale di Italica, associazione satellite di Forza Nuova. Sempre nell’uninominale di Casarano candidata Desirè Longo giovanissima militante e responsabile di Solidarietà Nazionale, infine nel collegio di Francavilla Fontana Amedeo Turi, agente scelto di Polizia penitenziaria e storico militante di Fiamma Tricolore.

Nel plurinominale Camera in lista Raffaele Guido, storico militante della destra leccese e tesserato del Movimento Sociale Fiamma Tricolore, seguito da Donatella Parata, Desirè Longo e Amedeo Turi già citati precedentemente. Al Senato per Lecce città c’è Francesco Bizzarro, responsabile provinciale di Fiamma Tricolore. Nel Plurinominale insieme allo stesso Bizzarro una rappresentanza della cosiddetta destra sociale leccese formata da  Antonella Oronza Striani, Emiliano Romano e Oriana Moscatelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estrema destra schiera un ufficiale Am e due agenti della Penitenziaria

BrindisiReport è in caricamento