rotate-mobile
Politica

L'ex assessore Iaia entra in consiglio comunale: Epifani valuta il ricorso

L'odierna seduta monotematica del consiglio comunale si è aperta con le surroghe dei consiglieri comunali nel frattempo approdati in giunta. Antonio Monetti, Pd, è stato rimpiazzato da Umberto Ribezzi. Il posto di Cosimo D'Angelo, Nuovo Centrodestra, è stato preso da Giuseppe D'Andria. Giuseppe De Maria, Nuovo Centrodestra, si è avvicendato con Raffaele Iaia

BRINDISI - Prima di passare all’ordine del giorno sulla soppressione dell’Autorità portuale, l’odierna seduta monotematica del consiglio comunale si è aperta con le surroghe dei consiglieri comunali nel frattempo approdati in giunta. Antonio Monetti, Pd, è stato rimpiazzato da Umberto Ribezzi. Il posto di Cosimo D’Angelo, Nuovo Centrodestra, è stato preso da Giuseppe D’Andria. Giuseppe De Maria, Nuovo Centrodestra, si è avvicendato con Raffaele Iaia. 

Proprio l’ingresso di Iaia, dimessosi lo scorso febbraio da assessore alle Attività produttive per le vicende giudiziarie che lo vedono coinvolto, potrebbe Giuseppe D'Andria-2dar vita a un contenzioso giuridico, nel caso in cui tale surroga dovesse essere impugnata da un altro dei non eletti del Nuovo centro destra che ritiene di avere le carte in regola per entrare in consiglio (nella foto a destra, Giuseppe D'Andria). Si tratta di Giampiero Epifani, che lo scorso novembre dovette rinunciare  a un vecchio contenzioso con l'amministrazione comunale risalente al periodo in cui era presidente del consiglio circoscrizionale, per entrare al posto di Antonio Ferrari, a seguito della rinuncia di Iaia e Giovanni Ribezzo. 

Epifani, contattato da BrindisiReport, ha riferito che nei prossimi giorni valuterà insieme al suo avvocato se presentare o no ricorso (forte anche di un parere  favorevole dell’Anci), augurando comunque buon lavoro a Iaia.  L'eventuale azione legale si fonderebbe sul fatto che Iaia sarebbe decaduto definitivamente dalla carica di consigliere comunale (ma non la pensano così il segretario generale, Costantino Del Citerna, e il capo di Gabinetto, Angelo Roma, che hanno espresso parere favorevole sulla delibera) dopo aver rinunciato in due occasioni allo stesso mandato di consigliere per conservare quello di assessore (Iaia ha fatto parte dell’esecutivo da febbraio 2013 a gennaio 2014, ma non è mai entrato in consiglio L'ingresso di Umberto Ribezzi-2comunale).

La prima, nell'estate del 2013, in seguito alla morte di Nicola SIccardi. La seconda, (nella foto a sinistra, Umberto Ribezzi) nel novembre del 2013, quando Antonio Ferrari venne raggiunto da un provvedimento di sospensione (successivamente revocato) dalla carica di consigliere comunale. In vista quindi di un possibile contenzioso, 6 consiglieri (quelli di centrodestra, più Riccardo Rossi e Giovanni Brigante) si sono astenuti dalla votazione. La delibera è stata approvata con 18 voti (compreso quello del sindaco). (Le foto sono di Gianni Di Campi)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex assessore Iaia entra in consiglio comunale: Epifani valuta il ricorso

BrindisiReport è in caricamento