Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

La Lega con Salvini approda a Tuturano. Ma Taurino non c’è

Inaugurazione della nuova sede. Nessun invito per il coordinatore provinciale

BRINDISI – La Lega con Salvini approda a Tuturano, la frazione a pochi chilometri d Brindisi, scelta come nuova sede del movimento, dopo la chiusura di quella in via Ponte Ferroviario, inaugurata da Matteo Salvini, invitato da Paolo Taurino, il coordinatore provinciale in carica. Taurino non ci sarà. Non è stato invitato. Per quale motivo?

L’inaugurazione e il mancato invito di Taurino

paolo taurino e matteo salvini-2

Si mormora di contrasti con il suo “superiore”, vale a dire con il coordinatore regionale Andrea Caroppo, nella gestione della campagna elettorale. Si dice anche di una sovraesposizione mediatica di Taurino. Vero è che il coordinatore provinciale non è stato menzionato nell’invito recapitato ai giornalisti per il taglio del nastro della sede in via Vittorio Emanuele, organizzato per venerdì prossimo, 4 maggio, alle 18.30.

Il possibile ritorno di Salvini a Brindisi

Eppure Taurino è e resta il coordinatore provinciale, forte anche del legame imbastito nell’ultimo anno con il leader della Lega, Matteo Salvini, che lui stesso ha invitato a Brindisi. Pare sia previsto un ritorno, ma non è ancora chiaro quando. Probabilmente poco prima del 10 giugno, per dare la volata finale alle elezioni, a sostengo del candidato sindaco Massimo Ciullo, benedetto da Salvini con video postato su Facebook.

Del resto la candidatura di Ciullo e la costruzione della coalizione di destra, nella quale da oggi sono confluiti anche tesserati di Forza Italia scontenti, è opera di Taurino. Ma l’invito non c’è. E forse sarebbe anche il caso che qualcuno spieghi cosa succede, per onestà nei confronti degli elettori.

Venerdì, probabilmente, qualcosa in più si potrà sapere. Ci saranno: Massimo Ciullo, candidato sindaco di Brindisi; Roberto Marti, senatore  neo eletto della Lega;  Annarita Tateo, Deputato della Lega; Andrea Caroppo, consigliere regionale e coordinatore regionale della Lega; Giovanni Signore, coordinatore cittadino Lega Brindisi.

Intesa Lega e Noi con l'Italia

“La scelta di collocare la sede proprio a Tuturano  è dettata dalla volontà di dare un segnale forte di presenza, lì dove regna l'assenza”, spiega Signore. “Si vuole così sottolineare la vocazione della Lega ad essere in prima linea, accanto ai cittadini delle periferie e in particolare di Tuturano la cui riqualificazione è necessaria ed improcrastinabile”. C’è chi aggiunge che in realtà ci sia stata anche una certa insistenza di alcuni tuturanesi come i fittiani Guadalupi, nella scelta di Tuturano: secondo questa tesi, risultato di indiscrezioni, il coordinatore cittadino di Noi con l’Italia, Italo Guadalupi, sarebbe molto vicino a Marti. Sintonia in atto da tempo. C’è da aspettarsi qualche novità? Una c'è già stata: la non ricandidatura di Pietro Guadalupi, il consigliere più suffragato alle ultime elezioni amministrative, proposto inizialmente come possibile candidato sindaco nella coalizione dei moderati, poi saltata. Pausa pensando alle regionali? Con qualche forza politica?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega con Salvini approda a Tuturano. Ma Taurino non c’è
BrindisiReport è in caricamento