menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La frana di Montaguto

La frana di Montaguto

La manifestazione contro la frana? Alla Provincia è costata 3.600 euro

BRINDISI - E’ costata oltre 3500 euro la trasferta affrontata un mese fa dall’Amministrazione Provinciale per partecipare ad una manifestazione di protesta a Montaguto (Avellino), esattamente nel punto in cui è avvenuta la frana che tiene bloccata da diverse settimana la tratta ferroviaria Lecce-Roma.

BRINDISI - E' costata oltre 3500 euro la trasferta affrontata un mese fa dall'Amministrazione Provinciale per partecipare ad una manifestazione di protesta a Montaguto (Avellino), esattamente nel punto in cui è avvenuta la frana che tiene bloccata da diverse settimana la tratta ferroviaria Lecce-Roma.

La manifestazione si poneva lo scopo di richiamare il governo ad un rapido intervento per risolvere il problema. E dopo qualche settimana, ecco il conto della trasferta: con una determina dirigenziale dello scorso 28 aprile, è stato disposto il pagamento di 3.630 euro alla Utac Viaggi, che aveva messo a disposizione quattro pullman. All'interno dei mezzi, secondo quanto riportato sulla determina e stando a quanto effettivamente riscontrato sulla realtà, sono saliti il presidente della Provincia, gli assessori, i consiglieri, i sindaci del territorio provinciale, le organizzazioni sindacali, nonché tutte le istituzioni interessate al problema della interruzione della tratta. "Al fine di rendere più incisiva e di conferire maggiore visibilità alla manifestazione - era scritto sempre sulla determina -, è intendimento di questa Provincia assicurare una partecipazione massiccia degli amministratori locali, ricorrendo al noleggio di quattro pullman che accompagneranno i medesimi, con partenza da Brindisi, da Mesagne e da Villa Castelli".

Sono state tre le ditte che avevano presentato un preventivo di spesa per il servizio di noleggio dei pullman per l'intera giornata del 16 aprile: la ditta Ciccimarra di Cisternino, la D'Anna Autoservizi di Squinzano (Lecce) e la Utac Viaggi di Brindisi. Proprio quest'ultima avrebbe presentato la cifra ritenuta più congrua dall'Amministrazione provinciale - 3.630 euro -, e proprio la Utac Viaggi ha accompagnato a bordo dei suoi mezzi la giunta a Montaguto. Il tutto a spese dei cittadini, con l'opposizione che grida allo scandalo, rileva anche presunti vizi procedurali, e chiede di conoscere l'elenco completo di quella che i detrattori hanno definito una "scampagnata". Lo aveva fatto, qualche tempo fa, in un botta e risposta con Ferrarese sull'argomento-frana, anche il coordinatore provinciale Luigi Vitale del Pdl, che rispondendo agli attacchi al governo da parte del presidente della Provincia, si era domandato chi finanziasse certe "gite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento