rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Le pagelle di Consales & Co.

BRINDISI - Le pagelle di fine anno per il sindaco Consales e la sua giunta: sindaco rimandato a causa del "voto in condotta”. Solo tre assessori sulla sufficienza. Lino Luperti (Urbanistica) il migliore di tutti. Infatti lo vogliono far fuori.

BRINDISI - Anche quest'anno diamo i voti di fine anno al sindaco del capoluogo e alla sua giunta. Voti che risentono delle continue fibrillazioni tra le forze di maggioranza, dei ripetuti rimpasti e delle inchieste giudiziarie in corso.

MIMMO CONSALES: 5

Il voto del sindaco è la media di due voti: un 6 per la buona volontà, l'impegno e per le cose fatte o avviate; un 4 per la condotta: troppe leggerezze che rischiano di bloccare la sua carriera politica e che sicuramente hanno incrinato il rapporto con i cittadini, facendogli perdere consensi. Risalire la china non sarà facile. Anche perché il Nuovo centro destra è pronto a sacrificarlo.

LINO LUPERTI: 7

Anche quest'anno si conferma il miglior assessore: bonifica della costa, fondi per la falesia, ritorno di aree demaniali nelle mani del Comune e per ultimo il recupero di un milione e mezzo di euro dalle società proprietarie di campi fotovoltaici. Lo criticavano per il cognome e per l'incompetenza. Ad avercene di incompetenti come lui?

Ora lo vogliono fare fuori, perché già aveva 1000 voti e se continua così rischia di prenderne 2000. E poi in tanti vogliono gestire l'Urbanistica e il nuovo Pug.

CARMELA LOMARTIRE: 6,5

Fa la guerra con una coperta che si fa sempre più corta, però riesce a non aumentare la Tarsu e continua la sua battaglia per far pagare alle grandi aziende il dovuto.

MARIKA ROLLO: 6

Anche lei deve garantire i servizi sociali con pochi spiccioli, però per ora ci riesce. Per ora ha vinto il primo match contro la Ferrante Aporti della famiglia Pennetta, imponendo una svolta e un ricambio nel settore.

ENZO ECCLESIE: 5

Poco appariscente. Sembra destinato ad essere il nuovo Paola Baldassarre: gli amici-Giuda vogliono la sua poltrona. È l'uomo di Ferrarese, poteva e doveva risolvere il problema palazzetto, ma tutti sappiamo come è andata. Come mai certi tifosi se la prendono solo con il sindaco?

ANTONIO GIUNTA: 5

Va bene la Città europea dello sport, ma per il resto poco o nulla.

RAFFAELE IAIA: 5

Il bando start-up era una buona idea, seppur migliorabile, ma l'inchiesta in corso mette tutto in secondo piano.

GIUSEPPE MIGLIETTA: 5

Ha in mano un settore importantissimo, ma di progetti e di iniziative se ne vedono davvero troppo poche.

GIAMPAOLO D'ONOFRIO E LUIGI CASCIARO: senza voto.

Non pervenuti. Anche perché hanno due assessorati fantasma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le pagelle di Consales & Co.

BrindisiReport è in caricamento