rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica

Pagelle alla giunta, le reazioni

BRINDISI - Consales è soddisfatto, Luperti pure, la Baldassarre si sarebbe data un 7. Le pagelle son così: c'è chi le apprezza e chi si arrabbia per i voti presi; c'è chi dà la colpa ai professori e chi invece fa autocritica e promette di fare di più. Come avevamo previsto, i voti che BrindisiReport.it ha dato alla vigilia di Capodanno a sindaco e assessori della giunta comunale del capoluogo, hanno fatto discutere. Ecco le prime reazioni ufficiali: quelle di sindaco, vicesindaco e assessore all'Urbanistica, Lino Luperti.

BRINDISI - Consales è soddisfatto, Luperti pure, la Baldassarre si sarebbe data un 7. Le pagelle son così: c'è chi le apprezza e chi si arrabbia per i voti presi; c'è chi dà la colpa ai professori e chi invece fa autocritica e promette di fare di più. Come avevamo previsto, i voti che BrindisiReport.it ha dato alla vigilia di Capodanno a sindaco e assessori della giunta comunale del capoluogo, hanno fatto discutere. Ecco le prime reazioni ufficiali: quelle di sindaco, vicesindaco e assessore all'Urbanistica, Lino Luperti.

Mimmo Consales ha espresso il suo parere durante la conferenza stampa che si è svolta il 31 gennaio nella sede del Pd per annunciare i risultati delle "parlamentarie?. «Il 6,5 che mi è stato dato lo ritengo positivo, soprattutto alla luce del fatto che BrindisiReport non è mai stato tenero nei nostri confronti. Ma io che ho fatto il giornalista ho il massimo rispetto per i miei colleghi, figuriamoci se mi metto a  fare polemiche». Poi, davanti alla platea di grandi elettori del partito, Consales ha voluto sottolineare il buon risultato degli assessori del PD e di quelli espressione della sua lista civica: «È vero, ci sono delle insufficienze e su quelle lavoreremo, ma lasciatemi sottolineare le sufficienze piene date agli assessori del PD e della mia lista, Luperti, Rollo, Lomartire e Giunta. È il segno che il rinnovamento voluto prima delle elezioni sta dando qualche risultato».

Luperti, intervistato da Puglia Tv, «si è detto molto soddisfatto del 6,5 ottenuto da BrindisiReport.it» per i suoi primi sette mesi di lavoro. E a quanti gli hanno fatto notare che la nostra testata aveva scritto che l'assessore non parla un italiano dotto, ha risposto: «Ognuno deve essere cosciente dei propri limiti e partendo da questi deve provare a migliorarsi». Aggiungiamo noi che il riferimento all'italiano poco dotto era stato utilizzato proprio per mettere in rilievo il fatto che non è necessario avere una laurea per dimostrare di avere a cuore le sorti della città.

La vicesindaco Paola Baldassarre, con il consueto garbo e l'eleganza che la contraddistinguono, ha affidato ad una telefonata le sue perplessità sul 4 che le abbiamo messo in pagella, motivato soprattutto dalle polemiche e dai problemi scatenati dal Mercatino di Natale: «Abbiamo approvato il Piano preliminare del commercio e ottenuto da Alisette 420 mila euro che attendevamo dal 2005. Anche l'istituzione della Scuola internazionale è un risultato importantissimo per la città. Abbiamo speso solo 33mila euro per il Natale, invece dei 90mila dello scorso anno, dando gratuitamente le casette ad artigiani e commercianti. Mi rendo conto che il Mercatino ha avuto qualche problema, ma non si può sottacere quanto di buono è stato fatto. E continuo a ritenere che il potere sfruttare per sei mesi, gratuitamente, i locali dell'Upim, era ed è una opportunità. E mi lasci aggiungere che stiamo per spendere altri 20mila euro a sostegno dei prodotti brindisini. Come vede, non ci sono stati solo il Balsamo del Nazareno ed il Mercatino».

Abbiamo chiesto alla vicesindaco che voto si sarebbe data: «Non mi dò voti, perché mi sento libera da questi vincoli. Sono vincolata solo al dover offrire un servizio al territorio e al rispetto dell'onestà».

Insistiamo, che voto si darebbe?

«Per il servizio al territorio mi darei un 7».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagelle alla giunta, le reazioni

BrindisiReport è in caricamento