rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Lega con Salvini, stagione acquisti a Brindisi

Cosimo De Michele e Giacomo Serio pronti ad aderire al movimento del ministro degli Interni. Scianaro verso le regionali

BRINDISI – Stagione “acquisti” per la Lega con Salvini a Brindisi, dove il movimento sarebbe pronto agli ingressi di diversi professionisti. Certi, secondo indiscrezioni, sono gli arrivi degli avvocati Cosimo De Michele e Giacomo Serio, mentre sono già partite le manovre in viste delle elezioni regionali con un pensiero al fasanese Antonio Scianaro.

Gli innesti a Brindisi

mimmo-de-michele-2-2I due legali del foro di Brindisi avrebbero già incontrato sia il coordinatore cittadino del movimento del ministero degli Interni, Giovanni Signore, che il segretario provinciale Roberto Caroppo. Per De Michele (nella foto accanto) il dialogo con la Lega sarebbe iniziato già prima delle elezioni amministrative, complice lo sbriciolamento di Area Popolare su scala nazionale, con ripercussioni a "livello locale.

A queste latitudini, il “simbolo” resta legato alla lista Brindisi popolare, in consiglio comunale rappresentata dall’avvocato Carmela Lo Martire, unica eletta alle ultime amministrative, quando la civica ha sostenuto la candidatura a sindaco dell’avvocato penalista Roberto Cavalera, in alternativa a quella leghista di Massimo Ciullo, spinta anche dai movimenti di estrema destra, come Più39. Movimento quest’ultimo che, secondo voci, sarebbe a un passo dallo scioglimento con conseguente rinfoltimento delle fila della Lega con Salvini.  

"Il Movimento +39, gode di ottima salute", dicono gli attivisti. "Inoltre, pur riconoscendo nella figura dell’avvocato Massimo Ciullo, consigliere comunale e capogruppo della Lega in Consiglio comunale, il proprio leader, rivendica la propria autonomia da qualsivoglia realtà politica", si legge nella nota. "A riprova di ciò, il comitato direttivo del Movimento +39 nella giornata di ieri ha provveduto alla redistribuzione ed al rinnovo delle cariche con la nomina a presidente di Leandro Occhilupo, a vice presidente di Simone Caputo e a segretario di Gianluca Lobuono", è scritto nel comunicato.

Per De Michele l’ingresso ufficiale sarebbe questione di ore, essendoci già stata nei giorni scorsi la stretta di mano che vale come “benvenuto”. De Michele potrebbe ricoprire ruoli di vertice, dopo essere stato il vice commissario provinciale di Area Popolare. Nel curriculum politico del brindisino anche la presenza nella giunta di centrodestra del sindaco Domenico Mennitti, come assessore alla Pubblica Istruzione e allo Sport, espressione di Forza Italia. Gli azzurri avrebbero cercato di ricucire vecchi strappi con De Michele, ma la trattativa evidentemente non è andata in porto.

giacomo serio-3Imminente sembra l’ingresso di Giacomo Serio (foto al lato), ex coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, movimento che ha rappresentato a Brindisi da ottobre 2015 sino ad aprile scorso, quando i contrasti con interni sono diventati insanabili. E c’è stata la rottura definita con la fuoriuscita di diversi tesserati. Non è escluso che l’arrivo di Serio nella Lega faccia da traino per altre new entry.

Il caso Taurino

In ogni caso, da Bari non arrivano notizie di novità sul fronte della guida provinciale del movimento che resta affidato all’onorevole Anna Rita Tateo, nominata commissario dopo l’estromissione di Paolo Taurino ad aprile scorso, poco prima delle amministrative chiuse con un consenso pari al 5 per cento a Brindisi. Risultato poco aderente al delirio in piazza Cairoli, in occasione della presenta di Salvini per la presentazione di Ciullo, come candidato sindaco. 

paolo taurino e matteo salvini-2Taurino, dal canto suo, è tutt’altro che sparito: resta particolarmente attivo sui social, tanto che più di qualcuno si dice convinto del suo ritorno sulla scena politica “reale”. Sempre lontano dalla Lega che lui stesso ha portato a Brindisi. (Nella foto accanto i due insieme)

Le regionali

Il movimento di Salvini, intanto, avrebbe avviato un percorso in vista delle regionali: in prima fila per una possibile candidatura, ci sarebbe Antonio Scianaro, di Fasano, già consigliere regionale. Subentrò nel 2013 al brindisino Marcello Rollo, inciampato nella incompatibilità, diretta conseguenza dell’essere anche (all’epoca) presidente dell’Asi (l’ex Sisri).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega con Salvini, stagione acquisti a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento