rotate-mobile
Politica

Licenziamenti LyondellBasell: il Governo segue l'evolversi della vertenza

La nota del deputato Mauro D'Attis: "Mi attiverò affinché sia convocato un tavolo tecnico per affrontare in modo strutturale la questione dell'industria petrolchimica brindisina"

BRINDISI - La vertenza LyondellBasell - chiusura dell'impianto P9T dello stabilimento di Brindisi, con conseguente licenziamento di 47 lavoratori - approda sul tavolo del Governo Meloni. A darne notizia, il deputato brindisino Mauro D'Attis (Forza Italia). "Sulla questione LyondellBasell di Brindisi avevo depositato un'interrogazione diretta ai ministri del Lavoro (Marina Elvira Calderone, ndr) e del Made in Italy (Adolfo Urso, ndr) e oggi (martedì 31 ottobre 2023) ho ricevuto risposta".

D'Attis ripercorre brevemente la vicenda: "Come è noto, sono state avviate procedure di licenziamento per 47 dipendenti senza alcun coinvolgimento delle istituzioni locali e nazionali e la questione potrebbe avere un effetto domino su tutto il comparto industriale brindisino e pugliese. Ed è per questo che il gruppo americano avrebbe dovuto confrontarsi nelle sedi opportune prima di mettere in condizioni di crisi non solo il futuro dello stabilimento, ma quello di tante altre aziende collegate".

"Nella risposta all'interrogazione, i membri del Governo confermano di seguire con la massima attenzione l'evolversi della vertenza del polo chimico e di essere pronti a sostenere i lavoratori interessati dalle procedure di licenziamento. Personalmente, mi attiverò affinché sia convocato un tavolo tecnico per affrontare in modo strutturale e complessivo la questione dell'industria petrolchimica brindisina", promette il deputato brindisino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti LyondellBasell: il Governo segue l'evolversi della vertenza

BrindisiReport è in caricamento