menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mauro D'Attis nominato portavoce degli enti territoriali dell'Unione Europea

Il consigliere comunale brindisino farà da portavoce sul tema del cosiddetto "pilastro europeo" dei diritti sociali

BRINDISI - Mauro D'Attis farà da portavoce degli enti territoriali dell'Ue sul tema del cosiddetto "pilastro europeo" dei diritti sociali. Il Comitato europeo delle Regioni (CdR) ha assegnato al capo gruppo consiliare di Brindisi il ruolo di relatore generale del parere che, senza passare dal lavoro di commissione, verrà direttamente discusso e votato durante la plenaria di ottobre.

"È una bella novità per il Partito popolare" che la responsabilità del dossier sia stato affidato a un suo membro, "visto che di solito i temi sociali sono ascritti ai socialisti", commenta D'Attis, "e poi il fatto che il Ppe abbia scelto un italiano per me è motivo di grande orgoglio". "Per redigere il parere mi avvarrò di un italiano molto esperto della materia, Paolo Reboani, che è stato fino a qualche mese fa il presidente di Italia Lavoro", spiega D'Attis, assicurando che porterà la propria "esperienza" di italiano e pugliese nel testo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento