Mesagne, cinque assessori per il sindaco Matarrelli

Il vice è l'avvocato Giuseppe Semeraro. Nell'esecutivo due donne: Maria Teresa Saracino all’Ambiente, e Anna Maria Scalera ai Servizi sociali ed educativi

MESAGNE - Esecutivo a cinque per il sindaco di Mesagne Antonio Matarrelli: oggi ha varato la Giunta, scegliendo come suo vice l'avvocato Giuseppe Semeraro, al quale ha assegnato le deleghe  all’Urbanistica, Patrimonio, Affari Legali.

 Semeraro ha 55 anni, è avvocato e ha una lunga esperienza nelle istituzioni come consigliere comunale, assessore nella giunta Incalza, presidente del Consiglio comunale nell'amministrazione Molfetta. Nell'esecutivo ci sono: Roberto D’Ancona, 47 anni, imprenditore artigiano, assessore ai Lavori Pubblici, protezione civile e sport, è stato per quattro volte consigliere comunale, già assessore ai Lavori pubblici nella giunta Molfetta; Antonio Mingenti, 57 anni, assessore alle Attività produttive e politiche comunitarie, già consigliere comunale, istruttore di attività sportive;  Maria Teresa Saracino,  46 anni, avvocato, assessore all’Ambiente, Ecologia, Servizi Demografici e Risorse Umane, è stata due volte consigliere comunale e assessore ai Servizi sociali, polizia locale e quartiere nella precedente giunta Molfetta;  Anna Maria Scalera, 41 anni, laureata in Giurisprudenza, assessore ai Servizi sociali ed educativi, Diritti e tutela dei Consumatori, Percorsi di Legalità, è stata già consigliere comunale e assessore alle Attività produttive e Turismo nella precedente giunta Molfetta.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento