Regionali 2020: si presenta il gruppo di "Italia in Comune"

Sosterrà la rielezione di Michele Emiliano. Aderisce anche il consigliere regionale Mauro Vizzino, di Mesagne

BARI – Non ha alcun rappresentante in Parlamento (l’unico deputato che vi aveva aderito è poi passato al Pd), ha un rappresentante solo nei consigli regionali di Piemonte, Abruzzo e Sardegna, e oggi ci proverà in Puglia a confermare quanto meno i tre seggi attuali messi insieme da Paolo Pellegrino (ex Puglia con Emiliano), Antonio Nunziante (ex Emiliano Sindaco di Puglia) e Mauro Vizzino (ex Leu - i Progressisti).

Si è presentato oggi alla stampa il neonato gruppo di Italia in Comune, costola del partito politico fondato il 16 aprile 2018 dai sindaci di Cerveteri (Alessio Pascucci), di Parma (Federico Pizzarotti), di Latina (Damiano Coletta) e di Bitonto (Michele Abbaticchio) con l’obiettivo di riunire le liste civiche e gli amministratori locali. La prima mission concreta in Puglia, sarà – come ormai noto da tempo - quella di contribuire alla riconferma di Michele Emiliano a governatore della Regione.

conferenza stampa italia in comune puglia-2

E c’era infatti Emiliano come ospite d’onore alla conferenza stampa, assieme al coordinatore regionale di Italia in Comune, Rosario Cusmai (vice presidente della Provincia di Foggia), e al vice coordinatore nazionale Michele Abbaticchio. A benedire l’operazione, ha annunciato Pellegrino, il 29 febbraio sarà a Lecce il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti.

Ma “Italia in comune Puglia non è una operazione elettorale, ma un gruppo politico che nasce da una scelta maturata e consapevole di aderire a quello che molti chiamano il partito dei sindaci”, ha messo le mani avanti Pellegrino. Tanto è vero che il 18 e 19 aprile si svolgerà a Taranto il congresso nazionale di Italia in Comune. Insomma, si punta molto sulla Puglia, che in caso di nuova vittoria di Michele Emiliano vedrebbe nella giunta anche Italia in Comune, e sarebbe la prima partecipazione a un governo regionale.

emiliano - conferenza stampa italia in comune puglia (3)-2Elezioni

A rimarcare il concetto espresso da Pellegrino ci ha pensato lo stesso governatore uscente: Italia in Comune, è “una sorta di evoluzione delle liste civiche”, secondo Emiliano “fondamentale per contrastare qualunque candidatura della coalizione di centrodestra che al momento si sta scannando per l’egemonia di ex democristiani acquisiti alla causa sovranista e post fascista”.

Emiliano ha lasciato una porta aperta anche per Italia Viva, e pur affermando che Matteo Renzi andrebbe protetto da se stesso, ha detto di non nutrire alcuna antipatia personale per l’ex premier: “Ci preoccupa il tema politico e si può rimediare ancora con un incontro positivo intorno ad un tavolo per discutere su ogni tema specifico, nel merito”. Se invece si vuole sfruttare la Puglia per temi personalistici “ognuno sarà responsabile delle proprie scelte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento