rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

"Nessun braccio di ferro con Fi, ma negli azzurri spinte a sinistra"

"Fuori dalla coalizione chi ha agito e amministrato esclusivamente per interessi personali"

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota del coordinatore cittadino del movimento Lega-Noi con Salvini, Giovanni Signore, sulla riunione aperta alle forze politiche del centrodestra

La riunione di ieri sera è servita tra l’altro a chiarire ai presenti e alla stampa il punto di vista della Lega-Noi Con Salvini in merito alle consultazioni o esplorazioni in corso tra partiti e movimenti politici, tracciando le linee comuni per il prosieguo del percorso elettorale che ci condurrà alle prossime consultazioni amministrative.

Riteniamo opportuno chiarire che non vi è alcun braccio di ferro tra Lega-NCS e Forza Italia per il ruolo di leadership della coalizione, poichè tale ruolo spetta di diritto esclusivamente al candidato sindaco della coalizione di centro-destra della quale faremo parte. D’altro canto non possiamo non rilevare che in Forza Italia ci sia un problema nella gestione delle diverse “forze centrifughe” che agiscono al suo interno e che spingono in direzioni diverse con evidente deriva a sinistra. La risultante di questo gioco di forze appare oggi ancora incerta e certamente prescinde dall’azione politica della Lega-NCS. Ci auguriamo che il partito del Presidente Berlusconi, ritrovi presto a Brindisi, il suo equilibrio naturale nel centro-destra e salvaguardi la posizione di alleato storico con il nostro Partito.

La Lega-NCS non ha nessuna intenzione di dare voce a coloro che in un recente passato hanno agito e amministrato esclusivamente per piccoli o grandi interessi personali, trascurando gli interessi pubblici della città; intende riaffermare la necessità di ricostruire un rapporto fiduciario tra la politica e la società civile e produttiva della città. Per questo motivo è doveroso che tutte le componenti politiche cittadine presentino agli elettori un bilancio del loro operato precedente, prima di parlare dei programmi futuri.

Senza farne una “questione morale” ma solo ed esclusivamente di merito, riteniamo che sia doveroso nei confronti della città proporre un progetto amministrativo e di sviluppo alternativo ai precedenti e, selezionare la migliore classe dirigente in grado di realizzarlo. Il candidato sindaco dovrà ovviamente essere una figura autorevole e competente in grado di rinnovare e rendere efficiente il Comune di Brindisi; gestire i rapporti con il Consiglio comunale e instaurare un clima di fiducia e ottimismo in città. Per questi motivi, rifiutiamo eventuali “primarie” di coalizione per l’individuazione del candidato sindaco e della squadra di governo.

Contribuiremo alla realizzazione di una coalizione di centro-destra di qualità e con pari dignità tra tutte le componenti politiche che ne faranno parte, allargata alle associazioni e ai movimenti a noi ideologicamente vicini. Con questo spirito accogliamo l’invito rivoltoci da Fratelli d’Italia a partecipare presso la loro sede ad un incontro al quale sarà invitata anche Forza Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessun braccio di ferro con Fi, ma negli azzurri spinte a sinistra"

BrindisiReport è in caricamento