rotate-mobile
Politica

Noi con Salvini chiama Fi: “Spariti i Rollo boys e i fittiani”

Manovre nel centrodestra, Taurino: “Dialogo già avviato con i movimenti di Ciullo e Mevoli”. Torna in prima linea Raffaele De Maria. Il leader del Carroccio di nuovo a Brindisi

BRINDISI – “Nell’area del centrodestra sembrano spartiti i Rollo boys e i fittiani: Noi con Salvini, invece, c’è e in attesa del ritorno a Brindisi del leader del Carroccio, abbiamo iniziato a imbastire un programma con i movimenti di Cesare Mevoli, Massimo Ciullo e abbiamo avviato un dialogo con Forza Italia”.

IMG_5031-2

Sette giorni dopo l’inaugurazione della sede provinciale di Noi con Salvini, salutata da fischi e applausi, Paolo Taurino lancia un appello alle forze che, per lo meno in teoria, si riconoscono nell’area di centrodestra dove ritorna in prima fila Raffaele De Maria, ex assessore, già consigliere comunale, non proprio in linea con i fittiani, durante e dopo la caduta dell’Amministrazione della sindaca Angela Carluccio. Più di una riunione è stata voluta da De Maria.

L’obiettivo è ricompattare la “zona” e pensare al ritorno alle urne di giugno prossimo, avendo come prima scadenza nei confronti degli elettori il mese di dicembre perché prima di Natale dovrebbe essere pronta una bozza di programma. E sempre prima della fine dell’anno è prevista la seconda discesa di Salvini a Brindisi. Di date precise ancora non si parla: dovranno essere concordate con il leader alle prese con una serie di appuntamenti tra Strasburgo, Roma e Arcore. “E’ chiaro che con la gestione della sinistra a Brindisi non si è andati da nessuna parte”, insiste il coordinatore provinciale Taurino. “Bisogna cambiare registro ed è per questo che abbiamo iniziato con tutte quelle forze che sono a noi vicine: il Movimento più 39 e quello per la Sovranità”, dice facendo riferimento, rispettivamente, alla realtà politica rappresentata da Massimo Ciullo e a quello che a Brindisi ha come esponente Cesare Mevoli. Entrambi ex assessori della Giunta di centrodestra negli anni del governo di Domenico Mennitti, tutti e due presenti domenica scorsa in occasione del taglio del nastro per l’apertura della sede di Noi con Salvini in via Ponte ferroviario. Non c’erano i rappresentati di Forza Italia. O meglio, non si sono visti i vertici provinciali, c’era invece Massimiliano Oggiano, ex consigliere comunale di Brindisi, indicato come possibile nuovo coordinatore cittadino nel caso in cui dovesse andare in porto la staffetta con Ernestina Sicilia. Vero è che Forza Italia ha avviato una fase di ricostruzione del partito di Berlusconi dopo la disfatta delle ultime elezioni, quando rischiò di restare fuori dal Consiglio.

“Con Fi ci sono una serie di affinità”, dice Taurino. “Aspettiamo l’incontro tra Salvini e Berlusconi, intanto qui a Brindisi il centrodestra ha iniziato a incontrarsi, ma non hanno risposto né Direzione Italia di Raffaele Fitto, né tanto meno le liste riconducibili a Marcello Rollo. Che fine hanno fatto?”, chiede. “Quanto ai fittiani, in verità, non sappiamo neppure chi siano”, va avanti facendo riferimento a fuoriuscite di cui riferiscono le recenti indiscrezioni. Coordinatore cittadino resta Italo Guadalupi. “Quanto agli altri, pur invitati, da De Maria non si sono presentati”.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noi con Salvini chiama Fi: “Spariti i Rollo boys e i fittiani”

BrindisiReport è in caricamento