Politica

Sito di proprietà del Comune concesso a Teorema. Luperti: "Un fatto gravissimo"

Il consigliere comunale: "Possibilità non contemplata nel bando di gara". L'azienda dovrebbe subentrare a Ecotecnica, ma si è ancora in attesa del pronunciamento del Tar sulla richiesta di sospensiva presentata da Teknoservice

BRINDISI – La ditta Teorema utilizzerà per sei mesi l’immobile comunale situato sulla strada per Pandi (ex impianto di Cdr), nella zona industriale di Brindisi, come sede logistica, ricovero dei mezzi e per lo svolgimento di tutte le altre attività collegate al servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e di nettezza urbana per conto del Comune di Brindisi. Una determina firmata nella giornata di oggi dal dirigente del settore Ambiente e Igiene Urbana, l’avvocato Mario Marino Guadalupi, dà esecuzione all’atto di indirizzo licenziato nella giornata di ieri dalla giunta guidata dal sindaco Giuseppe Marchionna.

Questione Tar

Teorema, vincitrice del bando di gara per l’appalto biennale del servizio, dovrebbe subentrare a Ecotecnica a partire da domenica prossima (1 ottobre). Il condizionale è d’obbligo perché l’aggiudicazione è al centro di un contenzioso fra l’azienda dio Acquaviva delle Fonti (Bari) e la società arrivata seconda in graduatoria, la Teknoservice di Torino, pendente davanti al Tar di Lecce. 

Stamattina si è svolta l’udienza cautelare rispetto alla richiesta di sospensione dell’aggiudicazione depositata dalla ricorrente. I giudici, al momento in cui viene pubblicato l'articolo, non hanno ancora sciolto la riserva. Entro domani, con ogni probabilità, sarà presa una decisione.

La concessione dell'immobile comunale

In caso di bocciatura dell’istanza di sospensiva, si potrà procedere con il passaggio di cantiere. L’intesa fra azienda e sindacati per il passaggio di personale è stata ratificata ieri, ma andava risolta la questione riguardante l’ubicazione del cantiere. Preso atto delle “significative difficoltà” incontrate dalla società a reperite un’area idonea, l’amministrazione comunale ha concesso il sito sulla strada per Pandi, a condizione che Teorema versi un canone semestrale di 20mila euro ed “esegua i lavori utili ad adeguare il bene per le finalità di sede logistica per il rimessaggio dei veicoli di servizio e per gli ambienti di supporto al personale addetto ai servizi di igiene urbana di prossima attivazione”. Si tratta di una soluzione valutata favorevolmente dal primo cittadino. 

“Da un punto di vista economico-contabile – si legge ancora nella relazione di Marchionna allegata alle delibera di giunta approvata ieri - tale scelta risulta la più conveniente in quanto accanto al canone di concessione, il Comune di Brindisi sarà sollevato da spese di custodia del bene e potrà concretizzare i risparmi derivanti dall’attivazione dei servizi di Teorema alle condizioni economiche offerte nella procedura di gara, inferiori a quelle attualmente sostenute”.

Luperti: "Un fatto gravissimo"

Ma il consigliere comunale Pasquale Luperti (Movimento regione Salento) storce il naso. “Risulta davvero incomprensibile – afferma in una nota - il fatto che la Giunta comunale abbia deliberato di mettere a disposizione della ditta Teorema una ‘sede logistica per ospitare i servizi per i lavoratori e per il rimessaggio dei mezzi’. Il tutto, utilizzando una struttura in abbandono, ma destinata a ben altre finalità”.

Pasquale Luperti-5
 
“Il fatto che sia stato stabilito un tempo massimo di sei mesi e che l’utilizzo di tali locali avvenga a titolo oneroso – prosegue Luperti - non rappresenta una giustificazione e soprattutto non sana un gravissimo problema di carattere formale e sostanziale”.
 
“La possibilità di ottenere dalla stazione appaltante i locali necessari per poter svolgere il servizio, infatti – rimarca ancora il consigliere comunale - non era contemplata nel bando di gara e quindi quanto sta facendo adesso l’Amministrazione Comunale rappresenta un ingiusto e incomprensibile vantaggio per la ditta Teorema rispetto alle sue concorrenti”. “Un fatto gravissimo – conclude Luperti - che richiede immediate spiegazioni da parte di chi, con un atto di Giunta, ha fatto sì che tutto questo accadesse”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sito di proprietà del Comune concesso a Teorema. Luperti: "Un fatto gravissimo"
BrindisiReport è in caricamento