rotate-mobile
Politica

Nuova giunta, Consales: "Le donne non votano altre donne, per questo ne abbiamo solo una"

Il sindaco Consales promette che quella insediatasi stamani è la quarta e ultima giunta della sua consiliatura: un esecutivo, come rimarcato dall'opposizione, composto da otto uomini e una sola donna, l'assessore "anziano" Carmela Lomartire. Il motivo? "A Brindisi - spiega il primo cittadino - le donne non votano le donne. In consiglio comunale non è stata nominata neanche una donna"

BRINDISI – Il sindaco Consales promette che quella insediatasi stamani è la quarta e ultima giunta della sua consiliatura: un esecutivo, come rimarcato dall’opposizione, composto da otto uomini e una sola donna, l’assessore “anziano” Carmela Lomartire. Il motivo? “A Brindisi – spiega il primo cittadino – le donne non votano le donne. In consiglio comunale non è stata nominata neanche una donna”. All’appuntamento mancava solo l’assessore Giuseppe De Maria, fuori Brindisi per motivi personali.

C’erano quindi i quattro riconfermati (il vicesindaco Giuseppe Marchionna, Carmela Lomartire, Pasquale Luperti, Antonio Ingrosso) e le new entry Gioacchino Margarito, Alfredo Il tavolo di giunta-2Sterpini e Antonio Monetti. Tutte le forze di centrosinistra che sostengono il governo cittadino sono rappresentate da almeno un assessore, ad eccezione di Centro democratico di Massimo Pagliara e Antonio Ferrari, che ha rinunciato a una poltrona, accontentandosi di una delega speciale al Suap (sportello unico per le attività produttive), conferita allo stesso Pagliara, e della promessa di poter rilevare la vicepresidenza del consorzio di Torre Guaceto.

Consales ha rintuzzato gli strali dell’opposizione dei centrodestra, che in una nota firmata dal capogruppo di Forza Italia, Mauro D’Attis, lo accusa di essere ostaggio dei partiti che lo sostengono, garantendo che nel centrosinistra regna l’armonia. “Ringrazio quelle forze politiche – dichiara il sindaco – che hanno fatto più di un passo indietro (il riferimento è evidentemente a Centro democratico, ndr). Abbiamo una maggioranza forte e autorevole. La differenza rispetto alla precedente amministrazione è che le vicende interne al centrosinistra sono alla luce del sole”.

La priorità del Consales quater è l’approvazione del bilancio di previsione 2014 (“che presto approderà in giunta”, assicura il sindaco), oltre “a varie attività alle quali stiamo lavorando a tutto spiano”. Sul fronte delle partecipate, Consales conferma la volontà di procedere con la messa in liquidazione della Multiservizi. Per quanto concerne il servizio di raccolta dei rifiuti, invece, il primo cittadino ha espresso un giudizio positivo sul confronto svoltosi in mattinata con i sindacati, riguardo alla bozza di capitolato del servizio decennale licenziata dai comuni del bacino Aro/Br2.

Tornando alla polemica sulla misera rappresentanza del gentil sesso in giunta, Consales spiega che in effetti nelle terne presentate dai vari partiti erano indicati i nomi di alcune donne. “Ma ho dovuto badare – afferma il sindaco – all’esperienza maturata sul campo. In questo giro ho dovuto seguire tale orientamento, ma mi auguro che presto vi sia un’inversione di rotta. Sono consapevole che, da questo punto di vista, è stato fatto meno di quanto non sia stato fatto in passato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova giunta, Consales: "Le donne non votano altre donne, per questo ne abbiamo solo una"

BrindisiReport è in caricamento