menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Miglietta

Giuseppe Miglietta

Nuovi bus e paline per le auto elettriche

BRINDISI – Dal Comune di Brindisi arrivano anche buone notizie: l’acquisto di due nuovi bus e di una navetta, e la prossima installazione di otto stazioni per la ricarica di veicoli elettrici.

BRINDISI - Dal Comune di Brindisi arrivano anche buone notizie: l'acquisto di due nuovi bus e di una navetta, e la prossima installazione di otto stazioni per la ricarica di veicoli elettrici.

Nel primo caso la giunta comunale ha approvato, su proposta dell'assessore ai Trasporti Pasquale Luperti, una delibera in cui si aderisce al programma di finanziamenti per il miglioramento della qualità dell'aria attraverso l'ammodernamento del trasporto pubblico locale. Nello specifico si è ritenuto prioritario l'acquisto di due mezzi pubblici di linea in sostituzione di quelli vetusti e di acquistare un mezzo pubblico del tipo bus navetta che possa collegare il parcheggio di Via Spalato fino al Piazzale Lenio Flacco in funzione della rigenerazione urbana in atto nelle aree prospicienti il porto interno.

I fondi, poco più di 455.000 euro, sono stati attribuiti dalla Regione Puglia nella conferenza dei servizi che si è svolta mercoledì a Bari e provengono da un finanziamento di oltre sei milioni di euro ripartito tra i centri urbani individuati sulla base di un apporto percentuale di emissioni di PM10 al totale regionale superiore o uguale al 2%.

Questa volta a Palazzo di Città la procedura burocratica per ottenere i fondi è stata espletata in 48 ore, e nessuno ha dimenticato di inviare una email, così come accaduto nelle scorse settimane per i 2 milioni di euro persi per le scuole.

Sempre questa mattina l'esecutivo, su proposta dell'assessore alla Programmazione economica Giuseppe Miglietta, ha approvato la delibera inerente la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Comune ed Enel S.p.A. per l'installazione di 8 paline per la ricarica di veicoli elettrici (una di queste sarà installata in aeroporto).

Il protocollo sarà sottoscritto la prossima settimana e l'installazione delle infrastrutture avverrà entro la fine dell'anno. In questo modo Brindisi potrà mettersi al passo di altre città pugliesi (Lecce e Bari) che avevano già firmato l'accordo con Enel.

«Con questa delibera - si legge nel comunicato stampa diramato nel pomeriggio - si conferma l'impegno dell'amministrazione comunale per una maggiore attenzione nei confronti della qualità dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento