Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Oggiano: "Assunti parenti di consiglieri comunali nelle cooperative sociali"

Il consigliere comunale d'opposizione Massimiliano Oggiano, "La Puglia prima di tutto", chiede dei chiarimenti sulle assunzioni di persone "strettamente e direttamente collegate con rappresentanti istituzionali di maggioranza del Comune di Brindisi, alcuni dei quali presenti nella Commissione consiliare servizi sociali", in diverse cooperative

BRINDISI – Il consigliere comunale d’opposizione Massimiliano Oggiano, "La Puglia prima di tutto", chiede dei chiarimenti sulle assunzioni di persone “strettamente e direttamente collegate con rappresentanti istituzionali di maggioranza del Comune di Brindisi, alcuni dei quali presenti nella Commissione consiliare servizi sociali”, in diverse cooperative che operano nel ramo dei servizi sociali. Oggiano ha sollevato tale questione attraverso un’interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta indirizzata al sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, e all’assessore ai Servizi sociali, Alfredo Sterpini.

Tale iniziativa giunge a poche settimane dalla scadenza (prevista per il prossimo 31 gennaio) dei contratti d’appalto di una serie di servizi sociali d’ambito, riguardanti: il centro per la famiglia; gli affidi; il centro antiviolenza; l’assistenza domiciliare minori; il servizio socio educativo prima infanzia; i centri d’aggregazione giovanile; l’integrazione scolastica; la Città dei ragazzi.

Oggiano lascia intendere che fra gli operatori assunti dalle cooperative in questione sotto l’attuale legislatura, vi siano parenti e famigliari di consiglieri comunali di maggioranza. Si tratterebbe di assunzioni “casuali” (espressione evidentemente sarcastica utilizzata da Oggiano), riguardanti anche i congiunti di amministratori “presenti nella commissione consiliare Servizi sociali”, la stessa che “in diverse occasioni – prosegue Oggiano - alla presenza dell’assessore al ramo e del relativo dirigente, ha trattato argomenti direttamente collegati alla organizzazione e gestione dei servizi summenzionati”.

Nei preamboli dell’interrogazione, Oggiano rimarca inoltre il rischio che “l’assunzione di nuovo personale, attraverso la garanzia della clausola sociale, potrebbe portare un aggravio di costi che inevitabilmente dovrà essere garantito nella predisposizione dei redigendi bandi per la gestione dei medesimi servizi”. E poi vengono rilevati altri due aspetti: la necessità che il personale sia in possesso di determinati requisiti previsti dalla normativa regionale vigente; la campagna di “moralizzazione  nei confronti di quelle aziende committenti private e pubbliche che svolgono servizi pubblici per conto del Comune di Brindisi”, sostenuta di recente dall’amministrazione comunale. 

Alla luce di tali considerazioni, dunque, Oggiano chiede risposte ai seguenti quesiti: “se l’amministrazione comunale è a conoscenza delle nuove assunzioni fatte”; “Se sì come intende procedere nella predisposizione dei redigendi bandi per garantire qualitativamente e quantitativamente i servizi in questione con le risorse economiche a disposizone”; “Se le persone  assunte durante questa legislatura hanno i requisiti previsti dalla normativa vigente regionale”; "se l'amministrazione comunale e' a conoscenza che un ex assessore ai servizi sociali dell'attuale Amministrazione e' stato assunto o ha  altri rapporti contrattuali con una delle cooperative che svolge servizi sociali d'ambito";

Ancora, “se l’amministrazione comunale è a conoscenza che nella platea delle suddette assunzioni ci sono operatori strettamente e direttamente collegati con rappresentanti istituzionali di maggioranza del Comune di Brindisi, alcuni dei quali presenti nella Commissione consiliare servizi sociali la quale Commissione sta trattando argomenti direttamente collegati alla organizzazione e gestione dei servizi summenzionati”; “Se sì, come intendete affrontare tale vicenda e scongiurare eventuali e presunte forme di condizionamento dovute in alcuni casi ad oggettivi stati di  conflitto d’interesse”; “Se no,  se non ritenete urgente ed opportuno verificare quanto sopra denunciato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggiano: "Assunti parenti di consiglieri comunali nelle cooperative sociali"

BrindisiReport è in caricamento