Politica

Ombre sulla discarica di Autigno: interrogazione urgente del centrodestra

Si riporta di seguito una interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta sulla gestione della discarica di contrada Autigno, che vede come primo firmatario il consigliere comunale Massimiliano Oggiano, supportato da altri 7 consiglieri dell'opposizione: D'Attis, Pennetta, Elmo, Santoro, Guadalupi, Sergi e Pisanelli

Si riporta di seguito una interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta sulla gestione della discarica di contrada Autigno, che vede come primo firmatario il consigliere comunale Massimiliano Oggiano, supportato da altri 7 consiglieri dell’opposizione: D’Attis, Pennetta, Elmo, Santoro, Guadalupi, Sergi e Pisanelli.  

Il Comune di Brindisi, a seguito di controlli effettuati dalla propria struttura tecnica presso l’impianto di biostabilizzazione e produzione Cdr sito alla zona industriale di Brindisi, con nota Prot. 43868 del 11.06.2014 riscontrava delle palesi irregolarità gestionali poste in essere dalla ditta Nubile srl e, di conseguenza, dava avvio al procedimento ex legge 241/1990 e smi., mirato alla risoluzione del rapporto contrattuale con il gestore.

Si chiede, a tal riguardo, ai sensi dell’Art. 2 commi 1 e 2 della citata norma se l’Amministrazione Comunale di Brindisi abbia individuato i tempi per la conclusione del procedimento, se lo stesso sia da intendersi concluso e, in caso affermativo, quali siano le determinazioni alle quali la Stazione Appaltante è giunta.

Si chiede altresì di sapere chi è il soggetto titolato ad esprimersi in tal senso, considerato che la procedura è stata avviata dal Comune di Brindisi e che, nel frattempo, si è costituito l’Organo di Governo d’Ambito Br, del quale il Comune di Brindisi risulta capofila.

In seguito al sequestro della discarica di Autigno effettuato dal Noe  carabinieri in data 05.05.2015 si chiede, infine, di sapere in che termini debba essere inteso il recente avvio di procedimento di cui alla nota Prot. 35153 del 06.05.2015 con la quale l’OGA ha contestato allo stesso soggetto numerose inadempienze in merito alla gestione della discarica Autigno. 

In particolare, considerato che il contratto di appalto con il concessionario riguarda sia l’impianto Cdr che la discarica, si chiede di sapere se tale ultima contestazione si incardini all’interno dello stesso procedimento o meno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ombre sulla discarica di Autigno: interrogazione urgente del centrodestra

BrindisiReport è in caricamento