rotate-mobile
Politica Ostuni

Ostuni, nasce il patto della Rete civica

OSTUNI - I movimenti civici Ostuni Bene Comune e Ostuni Città Nuova hanno deciso di andare alle amministrative del 25 maggio con proprie liste ed un proprio candidato.

OSTUNI - Tre candidati in corsa alle primarie del centrosinistra, ma dopo la vicenda del ritiro della propria candidatura da parte di Francesco Saponaro, e le traversie del Pd locale (dimissioni del segretario del circolo di fronte ad operazioni contrastanti con la linea stabilita), i movimenti civici Ostuni Bene Comune e Ostuni Città Nuova hanno deciso di andare alle amministrative del 25 maggio con proprie liste ed un proprio candidato. Sel invece dovrebbe scegliere da che parte stare dopo incontri con i candidati del centrosinistra.

Ostuni Bene Comune e Ostuni Città Nuova, che vogliono una svolta rispetto alla gestione dell'amministrazione comunale delle maggioranze del sindaco Domenico Tanzarella, convocano per mercoledì 12 marzo, alle ore 19.30, nei locali di Ostuni Città Nuova, l'assemblea costitutiva della Rete civica dei movimenti, "aperta a chiunque sia interessato".

I temi al centro dell'assemblea sono il progetto politico civico da proporre ai cittadini per i prossimi anni; la nomina del coordinamento unitario della Rete civica; la definizione delle linee programmatiche della Rete civica per le prossime elezioni amministrative del 25 maggio; e naturalmente l'individuazione del candidato sindaco della Rete civica.

I due movimenti, che erano disposti a scendere in campo accanto al Pd se fosse rimasta in piedi la candidatura di Saponaro, auspicano che "al progetto politico di sviluppo della partecipazione civica nella città prendano parte e contribuiscano altri gruppi, movimenti ed associazioni, sia in riferimento al momento elettorale che all'impegno più ampio che si intende assumere nei prossimi anni all'interno della vita cittadina".

Da mercoledì - questo è l'impegno - "prenderà avvio una campagna elettorale di grande serenità e civiltà, ma anche forte e determinata nel contrastare mistificazioni, bugie, atteggiamenti rissosi che nulla hanno a che vedere con il bene comune di quella città nuova che la stragrande maggioranza degli ostunesi auspica".

 

 

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostuni, nasce il patto della Rete civica

BrindisiReport è in caricamento