rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Palazzetto, ancora una settimana in stand-by

BRINDISI - Il Coni non ha ricevuto ancora alcun progetto: il Comune prende ancora tempo per definire le idee per l’adeguamento del Palapentassuglia. Non prima della prossima settimana le carte saranno presentate presso la sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, ma ora il rischio è che i giorni passino, quando mancano cinque mesi esatti all’inizio del campionato di serie A/1 di basket.

BRINDISI - Il Coni non ha ricevuto ancora alcun progetto: il Comune prende ancora tempo per definire le idee per l'adeguamento del Palapentassuglia. Non prima della prossima settimana le carte saranno presentate presso la sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, ma ora il rischio è che i giorni passino, quando mancano cinque mesi esatti all'inizio del campionato di serie A/1 di basket.

Sono ore di attesa per i tanti appassionati di pallacanestro, che attendono notizie certe per quel che riguarda la prossima stagione. Questa mattina, c'è stato un nuovo incontro tecnico: si è parlato ancora una volta delle modifiche da apportare all'impianto, fermo restando che l'Amministrazione comunale resta fermamente convinta di poter risolvere il problema della capienza con un adeguamento dei posti, e non con un ampliamento così come invece era stato proposto fino a qualche settimana fa.

Diversi sono ancora gli scogli da superare. Non quello della sicurezza, dal momento che un assenso iniziale era già stato dato dai vigili del fuoco nel corso dell'ultima conferenza stampa presieduta qualche giorno fa dal sindaco Domenico Mennitti.

Il problema, semmai, riguarda il parere del Coni, che attende ancora di conoscere il progetto definitivo. Stando, però, a quel poco che è trapelato finora, sembrerebbe che le idee finora partorite non rispettino pienamente le norme imposte dal Coni, soprattutto per quel che riguarda il cosiddetto cono di visibilità, ovvero la garanzia che ogni spettatore - a prescindere dal posto che occupi - sia perfettamente messo nelle condizioni di assistere alla partita, avendo la visuale completa del campo di gioco.

"Aspettiamo tutte le carte prima di dare un parere a questo progetto - afferma il presidente provinciale del Coni, Nicola Cainazzo -, ma l'importante è chiarire che qualsiasi eventuale parere negativo non dipende certo dalla mancata volontà di venire incontro alle richieste. E' che esistono certe regole e vanno rispettate. Il Coni, in questo momento, può solo limitarsi a chiedere di essere messo nelle condizioni di dire di sì, ma questo può avvenire solo se messo di fronte ad un progetto che rispetti tutte le norme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzetto, ancora una settimana in stand-by

BrindisiReport è in caricamento