rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica

Palazzetto nuovo: tra incognite sui tempi e polemiche sui costi

BRINDISI – All’indomani della presentazione del progetto per il nuovo palazzetto di Brindisi – un mega impianto da 5mila posti e del costo di 10 milioni –, in città si mescolano gli stati d’animo entusiastici di chi attendeva da anni una nuova struttura per il basket e i mugugni di chi si mostra scettico non solo sugli effettivi tempi di realizzazione, ma anche sulla reale opportunità di una spesa di questo tipo.

BRINDISI ? All?indomani della presentazione del progetto per il nuovo palazzetto di Brindisi ? un mega impianto da 5mila posti e del costo di 10 milioni ?, in città si mescolano gli stati d?animo entusiastici di chi attendeva da anni una nuova struttura per il basket e i mugugni di chi si mostra scettico non solo sugli effettivi tempi di realizzazione, ma anche sulla reale opportunità di una  spesa di questo tipo.

Il progetto, secondo quanto illustrato giovedì a Palazzo Nervegna dal primo cittadino e dal vicesindaco Mauro D?Attis, prevede la realizzazione di un impianto in grado non solo di ospitare le partite del campionato di serie A/1 (visto che per l?Enel Brindisi la promozione aritmetica sembra davvero a un passo), ma anche concerti e grandi eventi di spettacolo. Per far questo, il Comune affiderà un unico appalto, legato alla progettazione, alla realizzazione e alla gestione di tutta la struttura. L?appalto dovrebbe essere assegnato entro luglio, e i lavori dovrebbero concludersi entro una decina di mesi. Il Comune chiederà una deroga alla Lega per permettere al Brindisi di giocare al Palapentassuglia le partite casalinghe del prossimo anno. Ma questa deroga, a meno di nuove decisioni al momento prive di motivazioni e giustificazioni, non arriverà.

L?intero preambolo serve a chiarire tutti i passaggi che l?amministrazione intende seguire per la realizzazione dell?impianto. Ma anche in queste ore non mancano le polemiche di chi ritiene che, sebbene il progetto sia stato inserito nell?ambito del programma di rigenerazione urbana, il Comune stia operando con una certa fretta e soprattutto con troppo ottimismo.

Per esempio, uno degli interrogativi finora posti è: per quale motivo il Comune non abbia preferito affidarsi al metodo del project financing, ossia la realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione? Il perché lo spiega l?assessore comunale allo Sport Mimmo De Michele: ?E? un?ipotesi che non è mai stata presa in considerazione. Innanzitutto perché avrebbe potuto richiedere un iter più lungo, o comunque troppo lungo per i tempi che volevamo rispettare per mettere in piedi un palazzetto già per la stagione 2011/2012. E poi, tutto sarebbe stato più complesso, sia da un punto di vista urbanistico che per la rendicontazione?.

E i costruttori edili? Come avrebbero preso un?eventuale scelta di project financing da parte del Comune? ?Non so che tipo di redditività a lunga scadenza possa essere garantita da una struttura di questa portata ? spiega l?imprenditore Franco Perrino -, e con un project financing questo è un argomento decisivo, visto che bisogna calcolare con esattezza il ricavo che possa derivare per i prossimi trent?anni. Parlo a titolo personale dicendo che, se in altre parti d?Italia questa scelta avrebbe pagato, non credo che sulla provincia brindisina un project financing per un palazzetto da dieci milioni di euro sarebbe stata effettivamente l?idea migliore?.

E mentre a Bari si godono l?attesa per i prossimi campionati Europei tra nazionali che si disputerà ad agosto (e proprio Bari sarebbe la sede per le partite interne del Brindisi nella prossima stagion), il Pd prepara la sua ?contro-conferenza?: domani mattina alle ore 10.30 presso la sala giunta di Palazzo di Città a Brindisi i vertici del partito incontreranno i giornalisti per esprimere le proprie perplessità alle parole pronunciate dal sindaco giovedì: tutti d?accordo per la realizzazione di un nuovo palazzetto, ma ad ?incuriosire? l?opposizione è il ricorso ad un avanzo di bilancio che ad alcuni giunge nuovo. Senza contare che, a fronte di cifre in attivo, scatta inevitabilmente la gara delle proposte su come investire al meglio quel denaro, al di là degli entusiasmi cestistici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzetto nuovo: tra incognite sui tempi e polemiche sui costi

BrindisiReport è in caricamento