Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica San Vito dei Normanni

Conte: "Voglio il centrosinistra unito. Siamo noi la vera novità a S.Vito"

Un grosso vantaggio ce l'ha già: l'unico volto nuovo di questa campagna elettorale amministrativa a San Vito dei Normanni al momento è lui, il sostituto commissario Domenico Conte. Che parte con un proposito dichiarato molto semplice, e insieme molto difficile: essere il candidato di tutto il centrosinistra

SAN VITO DEI NORMANNI – Un grosso vantaggio ce l’ha già: l’unico volto nuovo di questa campagna elettorale amministrativa a San Vito dei Normanni al momento è lui, il sostituto commissario Domenico Conte. Che parte con un proposito dichiarato molto semplice, e insieme molto difficile: essere il candidato di tutto il centrosinistra e non solo evitare che tutto si giochi attorno allo scontro politico e personale tra Alberto Magli, sindaco uscente mollato dal centrodestra provinciale, e Silvana Errico, questa volta in veste di pasionaria di Forza Italia, quella ufficiale, ma anche provare a vincere.

Conte, in aspettativa da Squadra Mobile e dimissionario dal sindacato Siulp di cui era da lungo tempo il segretario provinciale, dirà tutto giovedì mattina alle 10,30 al Chiostro dei Domenicani: ha scelto la biblioteca comunale per presentarsi e presentare il suo progetto, e questo è un appuntamento da confermare ancora ufficialmente, quando l’ora e la data saranno definitive. Lo ha candidato il Pd locale, lui sa già che dovrà muoversi come candidato di un’area e non come uomo o espressione di partito, e in questo modo conta di coinvolgere gli altri movimenti e partiti della sinistra locale.

Alla conferenza stampa sta invitando, infatti, tutti. “Ci tengo che si parta insieme, dal Pd a Sel agli altri. Per me è un passaggio fondamentale, per dare ai cittadini l’idea concreta del cambiamento. Per il cambiamento io ci sto mettendo la faccia, e mi faccio garante della pari dignità tra idee programmatiche, diverse sensibilità, e appartenenze”, dichiara Domenico Conte a BrindisiReport.it in questa breve intervista.

Il lavoro per la formazione di una lista del sindaco è già cominciato e ci sono già dei buoni risultati che rendono Conte ottimista. “Sto raccogliendo importanti consensi, anche trasversali agli schieramenti, e ciò malgrado una neppure tanto nascosta azione di interdizione che stanno facendo sulle persone che potenzialmente potrebbero impegnarsi con me in questa campagna elettorale”.

In effetti, il sostituto commissario Domenico Conte, accettando la candidatura propostagli dal Pd, ha reso incerto un risultato che sino a una decina di giorni fa appariva scontato, vale a dire una partita a due tra la Errico e Magli, sostenuto dai consiglieri comunali e da vari assessori della giunta di centrodestra uscenti. Il punto adesso è recuperare e ricucire le relazioni all’interno di tutto il centrosinistra, e lui intende farlo. Riaperta la partita, Conte adesso intende dare segnali precisi, a partire dalla composizione della lista del sindaco, allo sforzo per motivare uno schieramento elettorale basato, come ci ha detto, sulla pari dignità tra partner.

I candidati sindaco a San Vito dei Normanni potrebbero essere sette: oltre ai due del centrodestra ufficiale, del centrodestra locale, a Domenico Conte, al rientrato Pino De Carlo con una lista di destra, a quello annunciato ma non ancora indicato ufficialmente dal Movimento 5 Stelle, all’auto-annunciato Angelo Piccigallo con una lista personale, potrebbe essercene un altro del movimento civico San Vito ai Cittadini e di San Vito Bene Comune che ingloba anche Sel, se quest’ultima formazione non accetterà di schierarsi con Domenico Conte. Bisognerà eleggere anche 16 consiglieri comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte: "Voglio il centrosinistra unito. Siamo noi la vera novità a S.Vito"

BrindisiReport è in caricamento