rotate-mobile
Politica

Parlamentari brindisini? Tutti presenti

BRINDISI – I parlamentari della provincia di Brindisi in questi primi mesi di mandato sono molto lontani da certi picchi di assenteismo tipici di passate legislature. Lo dicono le stime di Openpolis – OpenParlamento, uno dei più famosi osservatori dell’attività di Camera e Senato.

BRINDISI - I parlamentari della provincia di Brindisi in questi primi mesi di mandato sono molto lontani da certi picchi di assenteismo tipici di passate legislature. Lo dicono le stime di Openpolis - OpenParlamento, uno dei più famosi osservatori dell'attività di Camera e Senato. Deputati e senatori della pattuglia brindisina, insomma, hanno un alto indici di partecipazione al voto in aula. Purtroppo non ci sono strumenti esterni per misurare le partecipazioni in commissione, ma in aula a votare ci vanno: anche perché questa esperienza del governo Letta è talmente sul filo del rasoio che nessun gruppo parlamentare della maggioranza può permettersi di attirarsi addosso accuse di subdolo sabotaggio a causa di un assenteismo che ha ben altre ragioni.

Quindi, tutti allineati e coperti almeno al momento di premere il pulsante del voto elettronico. Tra i parlamentari del Brindisino, il record di presenze al voto tocca a Toni Matarrelli (Mesagne) di Sel, col 98,50 di presenze al voto, assenze all'1,50 e zero ore di missione; poi Elisa Mariano, Pd, di S. Pietro Vernotico. A lei Openpolis attribuisce un 97,81 per cento di presenze al voto, una percentuale di assenza del 2,19 per cento e zero ore di presenze in missione.

Tra i deputati pugliesi, la più presente di tutte è stata sin qui Liliana Ventricelli (Pd) con il 99,31 per cento, seguita da Giuseppe Bresci del Movimento 5 Stelle con il 98,62, e da Salvatore Capone, ancora Pd, con il 98,39 per cento di presenze al voto. Il dato più basso sembrerebbe quello di Francesco Boccia, molto legato del premier Letta, ma l'esponente del Partito democratico pugliese ha sì un 36,82 per cento di presenze al voto, ma le assenze in realtà sono calcolate con una percentuale dell'8,29 per cento perché Boccia, che è presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, ha una percentuale di ore impiegate in missione del 54,89 per cento.

Idem per il senatore Nicola Latorre di Fasano, presidente della Commissione Difesa di Palazzo Madama: presenze al voto in aula del 56,98 per cento, ore in missione 29,56 (le percentuali sono calcolate sino al mese di giugno), assenze vere e proprie secondo OpenParlamento al 13,46 per cento. E a proposito di senatori, la graduatoria delle presenze al voto tra i brindisini vede in testa Salvatore Tomaselli del Pd (originario di Francavilla Fontana ma residente a Ostuni) con il 94,77 per cento, seguito da Pietro Iurlaro di Francavilla Fontana, Pdl, con il 90,78 per cento e da Vittorio Zizza di Carovigno, Pdl, con l'82,31 per cento. Ma Zizza, come si sa, ha dovuto affrontare una durissima campagna amministrativa a Carovigno (persa) contro il redivivo Mimmo Mele.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parlamentari brindisini? Tutti presenti

BrindisiReport è in caricamento