rotate-mobile
Politica

Pd Brindisi: "Pronti a confronto con 5 Stelle, area progressista e civismo"

Apertura dei democratici alla nuova iniziativa politica lanciata nei giorni scorsi da pentastellati, Progressisti per Brindisi e Sinistra italiana

Il Partito Democratico di Brindisi apre al dialogo al Movimento 5 stelle e all’area progressista, lanciando la proposta di un tavolo programmatico. Lo fa attraverso un post pubblicato sul profilo Facebook del partito. Tale apertura arriva a pochi giorni dalla nota congiunta in cui Movimento 5 Stelle, Progressisti per Brindisi e Sinistra italiana avevano annunciato una nuova iniziativa politica concepita con l’obiettivo “di interrompere quella fase di disintermediazione che sino ad oggi è stata la cifra della politica a Brindisi lontana dai corpi intermedi ed indifferente alle esigenze dei più giovani”. Il Pd dunque, a due anni dalle elezioni amministrative in programma nel 2023, tende idealmente la mano anche a quelle forze di sinistra con cui aveva condiviso la parte iniziale dell’amministrazione della città, senza alcuna preclusione, pronto a ricucire lo strappo che si era consumato nel recente passato. E’ quanto emerge, appunto, dalla nota che pubblichiamo di seguito

Un tavolo programmatico e di confronto tra Pd, M5Stelle, partiti progressisti, movimenti e civismo può dimostrare la maturità della classe dirigente del centrosinistra  Il Movimento 5 Stelle Brindisi - Gruppo Consiliare ha fatto, come mai finora, una scelta di campo chiara e per certi versi, politicamente coraggiosa. Non era una decisione scontata e questa, per tutti i partiti e i movimenti che si riconoscono nel campo progressista e riformista, è una notizia positiva. È chiaro che le diversità di vedute che hanno caratterizzato in questi anni il confronto, a volte anche aspro, non possono essere superate con un comunicato stampa o con le buone intenzioni affidate ad un’intervista.

Crediamo che nel centrosinistra, costellato da partiti, movimenti e civismo, sia giunto il momento di superare timidezze e divisioni con azioni concrete aprendo un tavolo programmatico in cui affrontare e approfondire temi e questioni condivise. Insomma un percorso politico che, se affrontato con reale spirito costruttivo senza dietrologie e strategie di parte, può rappresentare una dimostrazione di grande maturità della classe dirigente di tutto il centrosinistra. Non sarà sicuramente facile ma non è impossibile, anzi allo stato risulta necessario.  Nel 2022 la città di #Brindisi si misurerà con una profonda trasformazione del tessuto cittadino ed in tal senso è grande l’apertura ai contributi finalizzati a migliorare le prospettive di sviluppo. Il Partito Democratico Città di Brindisi è pronto a questa importante sfida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Brindisi: "Pronti a confronto con 5 Stelle, area progressista e civismo"

BrindisiReport è in caricamento