Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Partito Democratico, lo strappo di Barretta in un giorno di festa

La lettera di dimissioni arriva durante l'inaugurazione della nuova sede, presente Francesco Boccia. Il rammarico del segretario cittadino Cannalire: "Ha sbagliato, è una questione di opportunità"

BRINDISI - In via XX settembre a Brindisi, nuova sede del circolo cittadino del Partito Democratico, la lettera di dimissioni dell'ormai ex presidente dell'assemblea provinciale Rosy Barretta oggi (29 settembre 2021) è arrivata come un fulmine a ciel sereno, in un giorno di "festa". Il segretario cittadino Francesco Cannalire scrolla le spalle e si dice dispiaciuto, dato che i suoi rapporti con Barretta sono sempre stati cordiali. "Ma ha sbagliato, è una questione di opportunità. Anzi, due questioni di opportunità" commenta a chi gli chiede lumi sulla scelta dell'ex presidente dell'assemblea provinciale Pd.

francesco boccia maurizio bruno sede pd-2

Una giornata di festa per il Pd

Per ricostruire la situazione occorre spiegare che la lettera arriva alle redazioni dei giornali il 29 settembre. La data è importante: si inaugura la nuova sede brindisina, in via XX settembre, del Partito Democratico, sede che mancava da anni. E' presente il deputato Francesco Boccia (nella foto sopra, con Maurizio Bruno), ex ministro, che incontra i candidati sindaco alle prossime amministrative: Francesco Zaccaria (Fasano), Cosimo Pennetta (San Pancrazio Salentino), Salvatore De Luca (Cellino San Marco) e Lorenzo Perrini (Cisternino). E' presente il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi e, tra gli altri esponenti del Pd, anche il consigliere regionale Maurizio Bruno. Si discute anche del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). E' un'occasione per far ripartire il Pd cittadino, insomma.

Rosy Barretta-2

La lettera di Rosy Barretta

Mentre presso la nuova sede è tutto pronto, alle 11:27 alle redazioni giunge un comunicato stampa, firmato da Rosy Barretta (foto sopra), nel quale annuncia le sue dimissioni. Sono riflessioni amare, quelle dell'ex presidente dell'assemblea provinciale, che parte dal mancato rinnovo della sua tessera Pd. Avrebbe incontrato difficoltà. E così altri ex tesserati. Non solo, Barretta coglie l'occasione per esprimere disappunto circa alcune scelte e strategie del Pd brindisino, che sarebbe "alla frutta", complice anche le 60 tessere del 2020, a fronte delle centinaia del 2016.  Poi, l'affondo: "Sono stati vergognosamente disattesi gli obiettivi dei punti programmatici discussi nelle varie assemblee cittadine tenutesi da remoto, e da ultimo quella del 13 marzo 2021, nel corso della quale si era tentato di proporre azioni politiche atte a dare un nuovo impulso allo sviluppo di questo territorio e a risolvere annosi problemi che riguardano tutti i cittadini di Brindisi".

Francesco Cannalire-3

La risposta di Francesco Cannalire

Cannalire (foto sopra), a chi glielo domanda, risponde con un ragionamento articolato: "Rammarica nei contenuti quella lettera, questa sua esigenza è uscita adesso. Il tesseramento è durato un anno, più di un anno. Ci sono state tante possibilità, non capisco proprio. C'era anche la possibilità di tesserarsi online. Detto ciò, la direzione regionale ha deciso, sorprendendo molti, di limitare il congresso ai tesserati del 2020 che confermano la tessera nel 2021. La ratio è chiara: evitare l'inquinamento dei congressi, per evitare le truppe cammellate dell'ultimo minuto. E' una scelta che personalmente condivido. Se qualcuno pensa a una macchinazione nostra per escludere qualcuno, prende una cantonata. Comunque, ripeto, c'era un momento per tesserarsi. Questa uscita è errata dal punto di vista dell'opportunità, per due motivi. Uno: ci sono le amministrative. Due: oggi c'è un ex ministro qui, c'è la nuova sede. La politica è fatta anche di opportunità. Se il problema è partecipare al congresso, io dico che possiamo costruire un percorso congressuale, sulle linee programmatiche, al netto della tessera", spiega Francesco Cannalire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito Democratico, lo strappo di Barretta in un giorno di festa

BrindisiReport è in caricamento