Giunta Emiliano, Pd: "La provincia di Brindisi abbia un rappresentante"

Nota della federazione provinciale: "Il risultato nel territorio frutto della mancanza di un ruolo nell'esecutivo"

La federazione provinciale del Pd di Brindisi chiede “un segnale di discontinuità” al governatore Michele Emiliano, rispetto alla provincia di Brindisi, a partire dalla nomina di almeno un rappresentante del territorio nell’esecutivo regionale. Quella di Brindisi, del resto, è l’unica provincia in cui Emiliano è stato sconfitto dallo sfidante del centrodestra, Raffaele Fitto. Nel capoluogo, in particolare, l’ex magistrato è andato sotto di 14 punti rispetto all’europarlamentare. Adesso, il Pd provinciale vuole un cambio di passo. “Le prime scelte compiute dal rieletto governatore Michele Emiliano – si legge nella nota dei democratici - relativamente alla composizione della giunta regionale, rappresentano a un tempo un segnale di attenzione verso due settori, sanità e agricoltura, che richiedono un’azione di governo più incisiva e una risposta adeguata alle critiche ricevute dal centrosinistra nel corso della campagna elettorale appena terminata”.

Il Pd invita a considerare anche “altri segnali che dal voto sono arrivati. In provincia di Brindisi – rimarcano i democratici - il centrosinistra ha registrato delle difficoltà sulle quali ci siamo già soffermati in un precedente intervento, richiamando limiti e insufficienze sui quali è giusto che partiti, movimenti civici e rappresentanti istituzionali della nostra coalizione riflettano in queste settimane”. 

E qui si arriva al nocciolo della questione. “E’ innegabile - si legge nella nota - che il risultato in terra di Brindisi sia anche il frutto della mancanza negli ultimi cinque anni di un ruolo nel governo regionale, che il pur importante impegno di alcuni consiglieri non poteva colmare del tutto. E’ necessario che anche da questo punto di vista arrivi nei prossimi giorni un segnale di discontinuità rispetto al recente passato”. “Quella di Brindisi è una provincia che presenta sfide enormi sul terreno della riconversione economica, della tutela della salute e dell’ambiente, della salvaguardia dei livelli occupazionali e richiederà nei prossimi anni un’attenzione straordinaria e l’impegno ad ogni livello, compreso l’esecutivo regionale, di personale politico capace e radicato nel territorio provinciale”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La direzione del Partito Democratico della provincia di Brindisi, riunitasi nei giorni scorsi, “ritiene che il Pd, in qualità di principale partito della nostra coalizione, debba farsi carico di garantire ad ogni provincia almeno un rappresentante all’interno della giunta regionale, pur rispettando le prerogative del presidente Emiliano nelle scelte da compiere. Non mancano nella nostra provincia e dentro il partito democratico risorse in grado di dare un contributo qualificante all’azione di governo nei prossimi cinque anni”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento